Slash ammette: “non ho mai mollato, nemmeno quando mi consigliarono di smettere”

Saul Hudson, meglio conosciuto come Slash, è uno dei chitarristi più amati ed apprezzati del pianeta. Grazie alla sua militanza nei Guns N’ Roses, insieme ad Axl Rose e soci, il musicista si è assicurato una carriera ricca e florida: la sua scalata verso il successo, però, non è stata affatto semplice.

Il primo approccio di Slash con la chitarra

Innanzitutto, i piani iniziali di Slash non erano quelli di diventare un asso della chitarra. L’artista, in una recente intervista per The Marshall Podcast, ha infatti spiegato che le sue iniziali intenzioni erano quelle di suonare il basso.

L’ex batterista dei Guns ed amico di infanzia di Slash, è stato il primo ad avvicinarlo allo strumento che lo avrebbe reso famoso in tutto il mondo: “E’ stato Steven Adler per primo a indirizzarmi verso la chitarra” ha confessato il musicista, aggiungendo: “Sono entrato in questa scuola e un insegnante mi ha chiesto se avessi con me uno strumento.. Nel frattempo stava suonando con la chitarra un pezzo dei Cream e io gli ho detto: ‘Ecco è questo ciò che voglio fare.’ Quando sono uscito ho comprato una chitarra e, da quel giorno, non la mollo più.” Slash confessa anche che inizialmente odiava prendere lezioni su nozioni di base: il suo sogno era infatti suonare subito le canzoni dei suoi gruppi preferiti.

Il suo primo insegnante tuttavia gli aveva promesso che, se fosse stato costante gli avrebbe insegnato i pezzi di quelle band. Ed ecco che, dopo aver appreso le basi, Slash iniziò a suonare canzoni come Tangerine dei Led Zeppelin“Dopo un po’ di tempo ho smesso di prendere lezioni ed ho iniziato a suonare da solo – conclude il chitarrista – però devo ringraziare il mio maestro: grazie a lui ho imparato un sacco di cose, come la differenza tra la pennata in su e in giù, come accordare la chitarra e tanto altro”. 

Slash: “non ho mai mollato, nemmeno quando mi consigliarono di smettere”

Slash è sempre stato un artista determinato e forte, spinto da una grande passione verso la musica. Lo storico chitarrista dei Guns N’ Roses non ha mai smesso di inseguire il suo sogno, nemmeno quando nessuno sembrava credere in lui: “A dir la verità non mi sono mai stancato di suonare il mio strumento ma, un po’ come tutti, ho avuto anche io i miei momenti di debolezza.” Ha spiegato il musicista ad Alternative Nation, aggiungendo: “Alcune persone hanno provato a fermarmi, a farmi fare cose che non volevo. Altre non erano d’accordo circa la mia passione e dedizione per la chitarra.“

La strada verso il successo è stata per Slash, così per tantissimi altri artisti, lunga e travagliata. Il chitarrista britannico naturalizzato statunitense nonostante tutto ha sempre creduto nelle sue potenzialità e, grazie alla sua infinita passione per la musica, è riuscito a superare qualsiasi ostacolo: Non ho mai mollato, nemmeno quando mi consigliarono di smettere perché c’erano troppo chitarristi in giro. Fortunatamente ho sempre coltivato la mia passione ed è solo grazie alla musica se sono riuscito a superare questi momenti bui. “

 

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)