gtag('config', 'UA-102787715-1');

5 frontman Rock “sconosciuti” che hanno una voce da brividi

Nel mondo del Rock, il carisma e le doti di un musicista non bastano. Per sfondare su questi scenari, spesso, occorre molto altro. Spesso, attitudini che prescindono le abilità degli artisti. Nonostante la storia del Rock sia stata scritta da figure immense, spesso mistificate dagli aneddoti nati dal loro indice di successo; ad oggi, sono molti i performer che non riescono a trovare il proprio cammino per scalare la vetta. Da Robert Plant a Freddie Mercury, passando per Roger Daltrey e Ozzy Osbourne, il Rock ha concesso ad alcune di queste figure di emergere e dominarne le scene per decenni. Eppure, ci si chiede, spesso con l’amaro in bocca, quali siano gli altri fattori che influenzano l’indice di successo di un artista.

Probabilmente il periodo storico. Andando avanti negli anni, il pubblico è diventato sempre più esigente, alzando l’asticella in termini di impeccabilità ed eclettismo. Dopotutto, molti artisti, imperversanti nei decenni passati e, portavoce di determinati trend, hanno visto la loro carriera decadere anni dopo. Purtroppo o per fortuna, esercitano un ruolo chiave nello sviluppo del proprio sentiero artistico, anche le conoscenze e gli agganci con cui i musicisti o, chi per essi, fagocitano le proprie carriere. In questa classifica, abbiamo raccolto 5 cantanti purosangue del Rock, del Blues e del Metal, le cui voci spingono i generi sopracitati verso una nuova dimensione, pur non riscontrando il dovuto seguito e, presentando poche produzioni relativamente virali.



5) Sturgill Simpson

Sturgill Simpson è un cantautore statunitense nato a Jackson, l’8 giugno del 1978. L’uomo intraprende l’attività musicale nel 2004, fondando i Sunday Valley. Nel 2012, la band si scioglie. È nel giugno del 2013 che Simpson intraprende un percorso da artista solista riscontrando un ottimo successo. Viene nominato ai Grammy Awards nel 2015 e nel 2017, per gli album Metamodern Sounds In Country Music e A Sailor’s Guide To Earth. Il genere di riferimento di Sturgill Simpson è il Country Rock, con chiare inflessioni dal Bluegrass e dal Roots Rock.

4) Jack Garratt

Jack Robert Garratt nasce ad High Wycombe, nel Regno Unito, l’11 ottobre del 1991. La carriera di Jack Garratt ha inizio nel 2005, quando partecipa alle selezioni britanniche per i rappresentanti nazionali del Junior Eurovision Song Contest. Tra il 2009 e il 2013, si impegna in un progetto di stampo Blues promosso da un’etichetta indipendente. È nell’ottobre del 2014 che pubblica due EP. Il brano Worry viene estratto come singolo al tramonto del 2015, inserendosi, seppur per poco tempo, nelle classifiche di tutto il mondo.



L’anno seguente si aggiudica il premio della critica ai BRIT Awards e, nello stesso anno, si esibisce con Worry partecipando alla trasmissione in onda su RAI 3, Che Tempo Che Fa. Nel 2017, l’artista pubblica il suo album di debutto. Jack propone uno stile musicale particolare che spazia tra il Rock elettronico e il Blues. Amante dello sperimentalismo, la sua voce profonda e, chiaramente Soul, riesce paradossalmente, a connubiare alla perfezione con un genere relativamente controverso.

3) Attila Dorn

Attila Dorn nasce Karsten Brill, in Germania, , il 27 ottobre del 1970. Dorn si unisce ai Powerwolf nel 2003 e, raggiunge il picco della sua notorietà con questa band, sebbene, in passato, abbia militato in altri progetti. Karsten è stato ospite durante una performance dei Sabaton ad Oberhausen, il 17 settembre del 2011. I Powerwolf sono una band Power Metal tedesca. Il gruppo è diventato famoso grazie alla visione singolare che offrono dei culti religiosi all’interno dei loro brani e per la loro elevata presenza scenica, edulcorata da costumi e make up sinistri e aggressivi.

2) Jökull Júlíusson

Jökull Júlíusson è il cantante della Rock Band islandese Kaleo. Il gruppo esordisce ufficialmente nel 2012. Nel 2015, i Kaleo firmano un contratto con Atlantic Records. Il loro album di debutto viene rilasciato nel giugno del 2016. Il secondo singolo estratto dal disco, Way Down We Go diventa virale sul web, conquistando una candidatura ai Grammy nel 2018, nella categoria miglior interpretazione Rock.

Il brano viene, successivamente, inserito nella colonna sonora del film con Will Smith Collateral Beauty, nel trailer del film Logan – The Wolverine del 2017 e, nel teaser della quarta stagione della serie Orange Is The New Black. Dopo quasi quattro anni di pausa, la band ha pubblicato due nuovi singoli, I Want More e Break My Baby, il 15 gennaio del 2020. I Kaleo riprendono sonorità tipiche del Garage e dell’Alternative Rock, non disdegnando caratteri rappresentativi del Blues Rock, dovute principalmente alla preziosità del timbro di Júlíusson.

1) Matt James

Matt James è il frontman della Hard Rock Band statunitense, Blacktop Mojo. Il gruppo conquista il pubblico della rete attraverso una meravigliosa cover del classico senza tempo degli Aerosmith, Dream On.  I membri della band crescono in una piccola cittadina dell’est del Texas.  I Blacktop Mojo si formano nel 2012, per volontà del batterista Nathan Gillis e dello stesso Matt James. Nel 2014, pubblicano il loro album di debutto,I Am e, dopo qualche anno di gavetta decidono di rivolgersi al produttore di Rolling Stones e Lynyrd Skynyrd, Jimmy Johnson, per pubblicare Burn The Ships. I membri del gruppo hanno deciso di concentrarsi esclusivamente sulla musica, trasferendosi in una piccola abitazione a Palestine, in Texas. Secondo il webzine, Louder, I Blacktop Mojo saranno il futuro dell’Hard Rock americano.

 

 

 

 

 

 

 

 



Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)