Angus Young degli AC/DC odia Keith Richards. Perché?

Angus Young degli AC/DC non è, come ormai tutte le rockstar del mondo (salvo rarissime eccezioni), un chitarrista normale e non incline alla polemica. Ha rilasciato una recente intervista in cui si è scagliato contro lo storico chitarrista dei Rolling Stones, Keith Richards. Non ha avuto infatti parole così gentili e belle nei confronti dello storico guitarman della band di Mick Jagger. Young ha detto di odiare Keith Richards per un motivo strettamente musicale. Ma perché mai?

Personalità diverse

Va detto che Angus Young e Keith Richards hanno due personalità completamente diverse, per non dire all’opposto. Non si sta parlando però dal punto di vista chitarristico e puramente tecnico, quando dal lato dell’atteggiamento e dell’attitudine. Entrambi in realtà sono piuttosto spettacolari per i motivi diversi. Keith incarna il simbolo del rock n’roll con i soliti legami con droga, alcol e sesso. Angus invece non ha mai toccato droga e alcol, anzi pare che la sua bevanda preferita sia il the, anche se si ritiene un grandissimo fumatore.

Keith si presenta spesso con la celebre fascia per capelli e i ripetuti anelli, collane e orecchini. Quest’ultimo viene ritenuto un buon chitarrista blues-rock ma di certo non il più bravo tecnicamente. Angus invece, data la sua bassa statura che non raggiunge 1 metro e 60, ha un’indole diversa. È un chitarrista più fisico, molto spesso esagerato nelle espressioni e soprattutto negli abiti (famosissimo è il suo vestito da scolaretto, ma anche da Zorro e Spiderman).

L’intervista
Angus Young ha definito come la band dei Rolling Stones come un gruppo noioso, dovuto principalmente al chitarrista. Ha detto che se fosse ad un concerto dei Rolling Stones si troverebbe a sbadigliare di continuo e andarsene anticipatamente, recandosi al bar più vicino (peraltro senza bere alcol). Ha detto di odiare Keith Richards per continuare a fare blues e soul rock non sapendo farlo adeguatamente.

Il Nostro Young ha detto: “I Rolling Stones si alzano e suonano musica soul, e questo lo chiamano rock ‘n’ roll. Lasciate suonare il soul alle persone che lo fanno meglio, gli afroamericani. Se gli Stones suonassero quello che fanno meglio, sarebbero molto più bravi e probabilmente si troverebbero più a loro agio. Non conosco nessuno che sia andato a vedere quella band e dire che si sono divertiti. Potrebbero dire che è stato bello, che la musica era buona, ma in qualche modo durante quel live si sono annoiati ed erano troppo spaventati per ammetterlo”.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.