27 February, 2021, 22:13

Come il Whiskey Jack Daniel’s è diventato un simbolo del Rock

Il brand Jack Daniel’s fa ormai parte dell’immaginario collettivo. Le persone accostano, immediatamente, il famoso marchio di Whiskey americano al mondo della musica, in generale e del Rock in senso più stretto. L’ascesa dell’azienda nell’iconografia culturale moderna, è stata scandita attraverso il ritmo delle più grandi hit degli artisti che hanno fatto la storia. Da Frank Sinatra ai Led Zeppelin, le figure più maestose negli annali della musica hanno scelto Jack Daniel’s come loro drink preferito, mostrandosi in scatti iconici accanto alle celeberrime bottiglie con etichetta nera e font bianco. Il record di vendite per il brand arrivò nel 2013, quando le unità vendute furono ben 11 milioni. L’impresa, però, non sarebbe mai stata possibile senza l’apporto di artisti come Frank Sinatra. In quest’articolo, scopriremo come Jack Daniel’s sia diventato un simbolo della musica Rock.

Come ha fatto Jack Daniel’s a diventare un’icona Rock?

Lo storico dell’azienda, Nelson Eddy ha spiegato alle penne di Forbes che l’iconico interprete, Frank Sinatra, conobbe il gusto di Jack Daniel’s nel 1947. Al tempo, si trattava di una piccola azienda da 200.000 unità annue, l’unico modo con cui il cantante riuscì a conoscere il brand fu in un piccolo bar, dove Jackie Gleason gli consigliò di provarlo. Sinatra se ne innamorò, cominciando a chiamarlo “nettare degli dei”. A partire da allora, le più grandi Rock Band della storia hanno scelto Jack Daniel’s come loro drink di punta.

Da Jimmy Page ed i Led Zeppelin a Keith Richards e Mick Jagger dei Rolling Stones, fino ad arrivare ai mitici Tom Petty e Slash. Ognuno di questi artisti è stato catturato almeno una volta in foto mentre sorseggiava un bicchiere di Whiskey Daniel’s. Jack Daniel’s è diventato un simbolo del Rock grazie alle testimonianze delle più grandi icone del genere.

Tra le più preziose, figura una lettera che Bruce Springsteen scrisse all’azienda, raccontando di quella volta in cui aveva gustato del buon Whiskey insieme a Frank Sinatra. Il legame tra il brand e la leggendaria voce suadente, simbolo del Jazz, si ripresentò più volte negli echi di intere generazioni, mostrando puntualmente quanto viscerale e simbolico potesse essere. Ovviamente, gli apprezzamenti delle star nei confronti del brand fioccarono insieme alle vendite, con orde di fan ed appassionati che, spinti dal consiglio dei loro beniamini, esaurivano le scorte dei bar per animare le loro serate mondane. Ad oggi, Jack Daniel’s mantiene il suo fortissimo simbolismo. La sua etichetta evocativa è diventata, in alcuni casi, un’affascinante finitura per strumenti musicali e complementi d’arredo a tema, mostrando la sua infinità versatilità ed efficacia icastica.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)