gtag('config', 'UA-102787715-1');

Depeche Mode, quella volta che Dave Gahan fece una splendida cover di Heroes

Andiamo a recuperare quella volta che Dave Gahan fece una splendida cover di Heroes. Ovviamente stiamo parlando dello storico frontman e vocalist (talvolta anche autore) dei Depeche Mode che decise, insieme al gruppo, di fare una versione di Heroes di David Bowie. Dovete sapere che quando i Depeche Mode erano agli albori della loro carriera avevano una certa difficoltà nel trovare un cantante bravo e valido. Si imbatterono, ancora quando vivevano a Basildon in Inghilterra, in un giovanissimo Dave Gahan che faceva delle cover. E indovinate di chi erano queste cover? Sì, proprio di David Bowie.

Il lato B di Heroes

In occasione del festeggiamento del 40esimo compleanno del pezzo in questione i Depeche Mode avevano deciso qualche anno fa di fare una cover del brano. Lo fecero nel 2017, neanche tanto tempo fa, 40 anni dopo la prima uscita di Heroes. All’epoca, il 23 settembre del 1977, la canzone Heroes di David Bowie aveva come lato B il pezzo V-2 Schneider, un brano dal titolo molto singolare. Questo lato B si presenta, andando ad analizzarlo bene, come molto diverso da Heroes. V-2 Schneider è basato interamente su un ritmo di basso costante in tutto il brano e la presenza di uno strano sintetizzatore. Ricordiamoci che siamo nel 1977 e canzoni così all’avanguardia erano pazzesche (e lo sono anche ora).

Il videoclip

Se volete ascoltare il brano vi mettiamo il link qui (vi basta cliccare QUI per aprire la finestra di Youtube). Il videoclip della canzone, anzi della cover dei Depeche Mode, per questa volta non è girata da Anton Corbijn, lo storico fotografo e designer del gruppo. Stavolta dietro la cinepresa c’è Tim Saccenti, regista e videomaker che aveva collaborato con Lana Del Rey, Pharrell Williams e molti altri. Ovviamente si tratta di un video “backstage“, o “dietro le quinte” che dir si voglia. Non ci sono voli pindarici o strane riprese dal significato particolare, l’obiettivo è quello di dare attenzione alla canzone stessa e all’interpretazione del gruppo inglese.

Una grande cover

Dave Gahan fece una splendida cover di Heroes anche quando era molto più giovane ma non era mai stata registrata bene. Qui invece in quelle che vengono chiamate Highline Sessions Version la produzione è di altissimo livello, sia dal punto sonoro nell’arrangiamento che da quello vocale. Sentire Dave Gahan fare degli acuti così belli e precisi, giocando anche con un particolare e inedito falsetto è vera gioia per le nostre orecchie. È vero che Dave Gahan non è mai stato un cantante vocalmente, come ampiezza dello spettro vocale, ai livelli di  altri celebri vocalist come Freddie Mercury o Bon Jovi ai tempi d’oro, ma chi se ne frega.

Omaggio a David Bowie

Il cantante dei Depeche Mode ha detto che Heroes è la sua canzone del cuore, la più speciale. David Bowie è il suo artista preferito sin da quando era molto giovane e quando Dave va in tour con i Depeche Mode porta sempre con sé i dischi del Duca Bianco. Heroes non è altro che un omaggio incredibile della band a un grande maestro del rock.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.