gtag('config', 'UA-102787715-1');

E’ morto Seymour Cassel, l’attore che ha dato il sopranome a Slash

E’ appena giunta la notizia che l’attore Seymour Cassel è deceduto all’età di 84 anni. Cassel era noto soprattutto per le collaborazioni con grandi del cinema come i registi Robert Altman, Barry Levinson e Wes Anderson. Molto amico del regista John Cassavetes, con il film ”Faces” ricevette la candidatura all’Oscar nel 1969.

Fu Seymour Cassel a coniare il soprannome ”Slash”

Oltre ad essere un famoso attore, Seymour Cassel è noto anche per un aneddoto interessante che gli ha dato modo di essere ricordato non solo per i suoi film. E’ stato proprio lui infatti a dare il soprannome a Saul Hudson, chitarrista dei Guns N’ Roses, diventato un icona del rock, noto a tutti con il soprannome di Slash.

I due si conoscevano poichè Slash è molto amico del figlio di Cassel, Mat. Passavano molto tempo insieme da ragazzi e non erano poche le volte che Slash trascorreva del tempo a casa Cassel entrando inevitabilmente a contatto anche con Seymour che subito si affezionò al giovane Hudson. Inoltre la madre di Slash lavorava come costumista a Los Angles, non fu difficile quindi per Slash entrare in contatto con attori e musicisti del tempo.

”Il papà del mio migliore amico è un attore di nome Seymour Cassel,- ha affermato slash – noi spesso lasciavamo la scuola e frequentavamo casa sua e lui mi chiamava Slash”. 

Come nacque il famoso soprannome

Slash ha poi raccontato che fu proprio il padre del suo amico Mat, che gli diede il soprannome di ”Slash”. Questo perché secondo Seymour Cassel Saul Hudson era un ragazzo che ”non stava un attimo fermo, sempre in movimento”.

I realtà Slash non ha mai capito perchè il padre del suo amico lo chiamasse così fino a quando, molti anni dopo, mentre era in tour in europa, incontrò Cassel:

“Ero in tournée in Europa e mi è capitato di incontrarlo e siamo andati a cena. Mi disse che mi chiamò Slash perché avevo sempre fretta e non avevo mai il tempo di sedermi a chiacchierare. – ha continuato il chitarrista – Sono sempre stato di passaggio e lui iniziò così a chiamarmi Slash”.

 

 

 

 

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)