Ecco come si chiamavano le Rock band prima di diventare famose

Dopo l’esordio musicale di un qualsiasi artista, ogni nome sembra suonar bene. Ecco il motivo per cui elencheremo i 5 nomi di band prima di diventare famose.

1. Mookie Blaylock : Pearl Jam

i Pearl Jam, un formidabile mix di grunge e alternative rock, formatosi a Seattle nel 1990, I futuri Pearl Jam, proprio in quell’anno tennero un concerto all’Off Ramp Café. Dopo l’esibizione non passarono inosservati all’occhio di case discografiche e produttori. Difatti l’Epic Records li assoldò poco dopo. Il nome “Mookie Blaylock” fu scelto in onore dell’omonimo giocatore dell’NBA. Ciò significava che non avrebbero potuto vendere Merchandise, e non avrebbero potuto registrarne il copyright. Il nome attuale, il nome d’esordio, è stato scelto dal bassista Jeff Ament che a caso scelse il nome “Pearl” per la fonetica della parola. Mentre “Jam” verrà scelto successivamente da Vedder adottando lo stesso “Modus Operandi” durante un live musicale.

2. The Obelisk: The Cure

L‘Inghilterra vanta un cospicuo numero di artisti e musicisti fenomenali, tra cui senz’ombra di dubbio rientrano i The Cure. Formatosi nel 1970 i The Cure affronteranno un’importante evoluzione, oltre quella di genere, quella del nome. Poiché il nome “The Obelisk” fu scelto per la geometria fallica di un monumento. Ovviamente dopo l’esordio del 1976 i gotici musicisti britannici, furono costretti a cambiare nominativo in “The Cure”. Il cui significato ha la stessa valenza letteraria, “La cura” / “La terapiaper l’ascoltatore.

3. Soft White Underbelly: Blue Öyster Cult

Seppur il nome attuale non è molto fluente, i “Soft White Underbelly” nascono alla fine degli anni 60 a New York, per poi esordire tra la folla con il loro rock dinamico, e psichedelico. Il nome iniziale fu scelto sotto insistenza del futuro manager del gruppo Sandy Pearlman. La band cambiò diversi nomi fino ad arrivare a quello attuale. “Il culto dell’ostrica blu” citazione presa da un poema di Sandy Pearlman.

4. The Polka Tulk Blues Band: Black Sabbath

Molte band prima di diventare famose non avevano ancora scoperto la loro identità. Sicuramente questo non è il nome ideale per la più eccentrica Heavy Metal Band del mondo. Succedeva nel 1968, i futuri Black Sabbath suonavano Blues nei locali di provincia. L’evoluzione del loro genere è senz’altro dovuta all’esponenziale crescita della loro fama. Il nome verrà successivamente abbreviato in “Polka Tulk” e poi sostituito con “Earth“. La band si esibì suonando cover dei “Cream” e dei “Beatles“. Ebbero un discreto successo, e il vociferare sulla band arrivò in Germania, grazie all’intraprendente Jim Simpson. Il nome attuale è dovuto alla passione di Butler per l’occulto e i romanzi di magia nera, quel blues folk europeo inizia ad evolversi, facendo spazio a toni più cupi e forti, toni che faranno di loro, a detta di molti critici, i pionieri dell’Heavy Metal. 

5. Tony Flow and The Miraculousy Majestic Masters of Mayhem: Red Hot Chili Peppers

“Rappresentava il nostro sound” questo è ciò che dicono molte band prima di diventare famose, ma questo è quanto afferma Kiedis giustificando il nome così poco pratico della band. Siamo nel 1983, la band si esibisce nel locale ” Rhythm Lounge“, durante la performance i futuri Red Hot Chili Peppers  il pubblico ormai si scatenava su quel giro di basso funk, che ancora oggi non è indifferente.

Share

Alessia Scozzari, Studentessa di materie umanistiche. appassionata a tutto ciò che è arte, in particolar modo alla poesia e ai versi che la raccontano,chitarrista compositrice, esperta nel mondo del blues e del rock'n'roll. Articolista e aspirante giornalista. (demarcoalessia2000@gmail.com)