elvis-presley-ancora-vivo-prova-lettera

Elvis Presley è ancora vivo? un nuovo indizio riaccende le speranze dei fan

Fin dalla sua morte, avvenuta il 16 agosto del 1977, su Elvis Presley è stato detto tantissimo, in particolar modo per quel che riguarda la teoria secondo la quale il Re del Rock ‘n’ Roll sarebbe ancora vivo. Tantissimi sono gli indizi a supporto di quella che potrebbe essere molto più che una semplice cospirazione. A 42 anni di distanza dalla morte del cantante e attore americano una lettera inviata al presidente Nixon potrebbe offrire un nuovo indizio sull’interrogativo: Elvis Presley è ancora vivo?

Elvis Presley è ancora vivo? Le leggende metropolitane sul cantante statunitense

A partire dalla morte di Elvis Presley, avvenuta il 16 agosto del 1977, si è sempre speculato sul cantante e attore statunitense che, secondo molte testimonianze, potrebbe essere ancora vivo. Fin dalla sua morte la presenza del Re del Rock ‘n’ Roll è stata segnalata un po’ ovunque. Le associazioni che formulano teorie cospirazioniste si sono moltiplicate fin dal primo momento, così come documenti la cui attendibilità è sempre messa stata in dubbio.

Una delle teorie più stravaganti, eppure citata nel corso del tempo, riguarda la possibile origine aliena del cantante e attore. La suddetta teoria è stata citata anche nelle scene finali di Men In Black, così come all’interno del singolo dei Dire Straits Calling Elvis. Un’altra teoria largamente in voga riguarda il “programma dei testimoni”: secondo i cospirazionisti Elvis Presley sarebbe sotto protezione dell’FBI e continuerebbe a vivere sotto falsa identità. Affine a questa teoria in molti hanno sostenuto l’ipotesi secondo cui Elvis sarebbe stato complice del complotto a Kennedy.

Elvis Presley è ancora vivo? La lettera inviata al presidente Nixon

Un nuovo indizio a supporto della tesi cospirazionista potrebbe essere offerta da una lettera che – secondo i sostenitori della teoria – potrebbe essere scritta dal cantante e attore statunitense al presidente Nixon. All’interno della lettera – dove Presley chiedeva al presidente di nominarlo agente federale – è possibile identificare una calligrafia che, se confrontata con il certificato di morte del cantante, offrirebbe una prova certa.

Ad parlare di lettera e certificato è stato Gail Brewer Giorgio, autore del libro Elvis Is Alive. Dopo le analisi effettuate sui documenti, l’autore ha così dichiarato: “Abbiamo esaminato questi due documenti misurando l’inclinazione della calligrafia, lo spazio tra le lettere e tra le parole. Ho anche esaminato le dimensioni delle lettere e i singoli formati letterari. A mio parere, la stessa persona che ha scritto la lettera al presidente Nixon ha anche scritto il certificato di morte di Elvis e il rapporto medico di Elvis Presley”.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.