gtag('config', 'UA-102787715-1');

Elvis Presley, nel biopic i genitori saranno interpretati da…

Ormai è tempo di biopic musicali. Sempre più registi si cimentano in un settore del genere, che ha vissuto un nuovo impulso grazie allo straordinario successo di Bohemian Rhapsody, il film incentrato sui Queen e sulla figura iconica di Freddie Mercury. Tra Rocketman su Elton John e The Dirt: Mötley Crüe, senza dimenticare il titolo dedicato ai Beatles, i lavori di questo genere aumentano a vista d’occhio. La prossima opera sarà dedicata sulla leggenda del rock ‘n’ roll Elvis Presley, con protagonisti davvero molto interessanti.

I protagonisti principali del biopic su Elvis Presley

Nel corso degli ultimi mesi, sono emersi numerosi particolari intriganti riguardo al biopic dedicato ad Elvis Presley. Il titolo cinematografico sarà prodotto dalla Warner Bros., con la regia affidata all’australiano Baz Luhrmann. Quest’ultimo ha sfiorato il Premio Oscar nel 2002 per Moulin Rouge come miglior film, oltre ad essere apprezzato per aver diretto Ballroom – Gara di balloRomeo + Giulietta di William ShakespeareAustralia. L’ultimo suo lavoro risale al 2013 e coincide con Il grande Gatsby.



Elvis the Pelvis, così come veniva soprannominato per i suoi caratteristici movimenti del bacino (anche se a lui l’appellativo non piaceva per nulla) sarà interpretato da Austin Butler, attore statunitense noto per le serie televisive Zoey 101The Carrie DiaresThe Shannara Chronicles e per il film C’era una volta a… Hollywood. Tuttavia, ora si sa anche chi assumerà le sembianze dei genitori di Elvis. Stiamo parlando di due attori di primissima categoria, amati da un pubblico estremamente ampio, ossia Maggie Gyllenhaal Rufus Sewell.

Chi sono Maggie Gyllenhaal e Rufus Sewell

Maggie Gyllenhaal non è altro che la sorella del più famoso Jake, che ha ottenuto una nomination agli Oscar nel 2006 grazie a I segreti di Brokeback Mountain come miglior attore non protagonista. Maggie è a sua volta andata vicina all’ambita statuetta nel 2010 per la sua interpretazione in Crazy Heart ed è apparsa in Donnie Darko (insieme al fratello), Confessioni di una mente pericolosaIl cavaliere oscuro e Sotto assedio – White House Down.



Rufus Sewell, invece, è un attore britannico diventato famoso in tutta Europa grazie al film Dark City, risalente al 1998. Tra gli altri titoli di successo, vanno menzionati The Legend of ZorroTristano e IsottaL’amore non va in vacanza, nonché le serie televisive Helen of TroyL’uomo nell’alto castello. Rufus non è nuovo a ruoli di primo piano nei biopic, dato che è apparso nel 2019 in Judy, incentrato sulla figura della cantante e attrice Judy Garland.

Due interpreti di sicuro affidamento, dunque, che sono stati scelti da Baz Luhrmann per contribuire a far rivivere il mito di Elvis Presley. L’ascesa e il declino del mito del rock saranno raccontati anche sotto i punti di vista di Gladys e Vernon Presley. Ci sarà anche Tom Hanks, che si trasformerà nel manager che ha gestito tutta la vita e la carriera dell’artista di Memphis. Il film sarà contraddistinto anche da uno scenario che riprodurrà un’America ad un passo dalla sua definitiva evoluzione culturale.



Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)