gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury: Nel 2021 una nuova statua in memoria del Leader dei Queen

La celeberrima statua di Freddie Mercury sita a Montreux è un monumento bronzeo dedicato all’immenso frontman dei Queen. Mercury era particolarmente legato alla città in cui decise di ritirarsi per un periodo relativamente lungo dopo la tragica diagnosi che, più tardi, l’avrebbe condannato a morte. Montreux ospitò Freddie per oltre un anno; dal febbraio del 1990 al novembre del 1991. In quella che venne, successivamente, denominata Duck House; ossia, la Casa delle Papere. Trattasi di una meravigliosa residenza posta in una zona tranquilla ed immersa nella natura. Nelle vicinanze delle sponde del Lago Lemano.

Dopo la morte di Freddie Mercury; le sue spoglie vennero cremate e le ceneri sparse nei pressi di Montreux e nelle acque del Lago di Ginevra. Nel 2003, la città ha deciso di istituire il Freddie Mercury Memorial Day che si svolge a settembre e nel quale viene celebrato il lascito eterno del Leader dei Queen attraverso appuntamenti e visite guidate. Purtroppo, la spregevolezza di alcuni abitanti del luogo ha portato il glorioso monumento a subire angherie vandaliche ingiustificate destando la più profonda delusione dei fan dei Queen e, in generale, dell’opinione pubblica. Indignata innanzi alla deplorevolezza di un atto vile ed insensato.

Il nuovo monumento in onore di Freddie Mercury previsto per il 2021

Come abbiamo già detto, la statua più famosa si trova a Montreux e rappresenta una sorta di Mecca, un punto d’incontro nevralgico per i fan dei Queen che vogliono ripercorrere le epiche gesta del loro immenso frontman. Il secondo monumento in sua memoria si trova da qualche tempo nel giardino del batterista della band, Roger Taylor. La statua venne inaugurata nel 2002, apposta sulla facciata del Dominion theatre di Londra durante l’allestimento del musical We Will Rock You.

A queste prime due, potrebbe aggiungersene un’altra nel 2021, per rimarcare il forte legame di un altro luogo con la storia emblematica dei Queen. Il monumento verrà posto di fronte al Danubio, nella città di Budapest dove i Queen tennero uno dei live più iconici del loro periodo d’oro. Nel 1986, la band registrò il numero più alto di spettatori paganti in un paese dell’Europa Orientale, ostracizzata dalle restrizioni politiche cui era soggetto.

Lo annuncia Arnold Gyamarti, organizzatore dell’iniziativa. L’uomo, spiega che le fasi di progettazione della statua stanno avanzando in modo particolarmente celere, approssimandone l’inaugurazione per il 2021. La statua si troverà, precisamente, di fronte al Marriott Hotel e verrà mostrata al pubblico in occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Freddie. L’organizzatore auspica che le autorizzazioni necessarie ai fini dell’inaugurazione vengano rilasciate al più presto dalle autorità locali e dalla Queen Productions. L’opera non sarà solo un omaggio a Freddie Mercury e all’eredità storica dei Queen, ma anche un luogo in cui verrà celebrato il concerto storico del gruppo e il fortissimo apporto simbolico che, questo, ebbe sulla cultura europea dell’epoca. L’esibizione rappresentò, infatti, uno dei primi passi della cultura occidentale oltre le barriere poste, prima della caduta del Muro di Berlino dalla famigerata Cortina di Ferro.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)