gtag('config', 'UA-102787715-1');

Gene Simmons sulla collaborazione con Bob Dylan: ‘è stato come vincere alla lotteria’

Il mondo della musica rock, fortunatamente per noi, è ricco di storiche collaborazioni e incontri a dir poco unici. Molto spesso, poi, tali incontri coinvolgono anche artisti provenienti da due culture e due formazioni musicali diverse, se non completamente opposte. Questo, probabilmente, è proprio il caso di Gene Simmons dei Kiss e l’iconico Menestrello di Duluth Bob Dylan.

Gene Simmons e la collaborazione con Bob Dylan: ‘è stato come vincere alla lotteria’

Provate ad immaginare da un lato Eugene Klein, dall’altro Robert Allen Zimmerman. Da una parte il co-fondatore dei Kiss, dall’altra un vero e proprio poeta: Bob Dylan. Nonostante due personalità molto differenti tra loro, quasi opposte, questi due geni indiscussi della musica mondiale hanno avuto comunque modo di lavorare insieme.

Fu il musicista dei Kiss a dare il via a tutto, contattando il manager di Dylan:

“Un bel giorno presi coraggio e lo chiamai, dovevo necessariamente sentirlo. Lui, di tutta risposta, mi chiese semplicemente cosa volessi da Bob. Ed io: “niente, ho solo intenzione di scrivere un brano insieme a lui.’ Era come comprare un biglietto della lotteria e sperare di vincere. Sentivo di avere pochissime possibilità, ma pensavo anche ‘se non provi almeno a comprare il biglietto non puoi mai sapere come andrà a finire.”

Inaspettatamente, poi, due giorni dopo il Menestrello arrivò a casa sua:

“Due giorni dopo vidi una macchina fermarsi fuori casa mia. Ad un tratto scese Bob Dylan, non potevo credere ai miei occhi. Raccomanda al suo autista di ritornarlo a prendere per cena e si avvicina verso la mia porta d’ingresso, è stato veramente emozionante. Una volta entrato ci siamo messi comodi e abbiamo iniziato a comporre. E, a dirla tutta, a volte mi confondevo. Si, perché Dylan aveva l’abitudine di parlare mentre suonava e io non riuscivo a capire gli accordi.”

Il brano ‘Waiting for the morning light’

Incomprensioni a parte, il risultato finale fu a dir poco stupefacente. Bob Dylan e Gene Simmons diedero vita al brano ‘Waiting for the morning light‘, un ibrido perfetto di due sound apparentemente opposti. Estratto dall’album dei KissAsshole‘, il pezzo presenta tutto ciò che vi aspettereste da due geni della musica come Simmons e Dylan.

Qualche anno dopo poi, ricordando il magico incontro con Bob Dylan e tornando alla questione ‘lotteria’, il musicista dei Kiss Gene Simmons confessò: “collaborare con Bob Dylan è stato come vincere alla lotteria, non c’è dubbio su questo.”

 

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)