Gesto delle corna: perchè si usa nel rock 'n' roll?

Gesto delle corna: perchè si usa nel rock ‘n’ roll?

Il gesto delle corna nel rock ‘n’ roll

Uno dei simboli della musica rock e della cultura del rock ‘n’ roll è, sicuramente, il gesto delle corna. Ogni genere ha i suoi gesti precisi: metal, punk e rock – ad esempio – si servono del pogo, la danza collettiva che consiste nel saltare, sgomitare e spingere. Quando, però, si parla del gesto delle corna nel rock ‘n’ roll si intende un gesto radicato negli anni che, ormai, accomuna tutti i fan del genere. Ma perchè questo gesto si usa nel rock? Qual è il suo significato?

Molte volte il gesto è stato accomunato al satanismo, o ad altri riti apotropaici. Qual è, dunque, la vera origine di questo gesto e in che accezione viene usato nel mondo del rock ‘n’ roll?

L’origine del gesto delle corna

L’origine del gesto delle corna va fatto risalire ad antiche usanze e culture, tanto che oggi in alcune parti viene considerato volgare (come in Europa Meridionale), in altre un simbolo di buona fortuna o semplicemente augurio. Dando uno sguardo alla storia, l’origine del gesto andrebbe fatta risalire fino al Minotauro, concepito dal tradimento di Pasifae (regina di Creta) con il Toro di Creta. Per indicare il tradimento, il popolo cretese utilizzava il gesto delle corna. In questo modo si spiega anche il legame che il gesto ha con l’infedeltà e il tradimento.

Nella diffusione nella cultura meridionale, in particolar modo napoletana, il gesto ha poi acquisito connotazioni apotropaiche: fare le corna è come scacciare il malanno, in maniera chiaramente scaramantica. Nella cultura cristiana, invece, il gesto indica un legame con il satanismo. Satana lo si rappresenta con ali, corna e coda; fare il gesto vorrebbe dire, dunque, richiamarlo in qualche modo. Un motivo differente, invece, appartiene alle culture orientali: in queste ultime il pollice non mantiene medio e anulare, ma i significati sono essenzialmente gli stessi delle altre.

Perchè si usa il gesto delle corna nel rock ‘n’ roll?

Il gesto delle corna nell’ambito del rock ‘n’ roll indica complicità e approvazione tra i fan. Nei momenti clou dei concerti hard rock e, generalmente, heavy metal i fan si scatenano facendo questo gesto. Ma perchè si usa il gesto delle corna nel rock ‘n’ roll? Se guardiamo all’origine di questo gesto, ci sono ben pochi legami tra le varie culture e il mondo della musica. In realtà esiste un dibattito, anche piuttosto acceso, sulla possibile origine del gesto delle corna nel rock ‘n’ roll.

Secondo alcuni il primo ad aver utilizzato questo gesto fu Gene Simmons dei Kiss, grande lettore e appassionato di fumetti, che si sarebbe ispirato a al Dr. Strange. Secondo altri, invece, l’inventore di questo gesto sarebbe stato Ronnie James Dio, di origini italiane. In un’intervista del 2001 affermò, infatti, il leader dei Black Sabbath“All’epoca ero membro dei Black Sabbath. Mi sembrò subito un simbolo che potesse rappresentare la band. E non ha niente a che fare con il culto del diavolo. E’ una cosa italiana che ho avuto da mia nonna.”

Ma ci sarebbe qualcuno che utilizzò questo gesto anche prima: si tratta della band psichedelico-occultista Coven. I Coven, infatti, nel 1969 si fecero immortalare, nel retro della copertina di Witchcraft Destroys Minds and Reaps Souls mentre facevano proprio il gesto delle corna. In quel caso, però, i legami con il satanismo erano molto più forti, anche per via di una traccia – all’interno dell’album – di 13 minuti: una vera e propria messa satanica.

In ogni caso, si parla comunque del gesto delle corna fatto con indice e mignolo alzati, mentre il pollice tiene fermi medio e anulare. C’è un altro gesto, fatto anche con il pollice alzato, che appartiene invece alla cultura hippie. Cambia anche il significato, dal momento che indica amore, e lo si può ritrovare in numerosi momenti; uno tra tutti, il film dei Beatles Yellow Submarine, in cui il gesto viene fatto da John Lennon.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.