gtag('config', 'UA-102787715-1');

GloryDays in Rimini: l’evento internazionale dedicato ai fan di Bruce Springsteen dal 12 al 15 settembre 2019

Non c’è dubbio: che lo si ami o lo si odi, Bruce Springsteen è uno degli artisti più importanti di sempre nell’ambito del rock. Ha portato tantissime persone ad ammirare il rock nella sua definizione più pura, è stato attivo dal punto di vista sociale, artistico e culturale, ma soprattutto è stato ed è uno dei più grandi nel suo ruolo. Ecco perchè ancora oggi lo si ricorda e celebra in tutti i modi possibili: giunge, a tal proposito, alla 21esima edizione l’evento internazionale più longevo per i fan di Bruce Spingsteen. Si tratta dei GloryDays in Rimini, che si svolgerà dal 12 al 15 settembre 2019 secondo una scaletta incredibile, che causerà la gioia e l’ammirazione dei fan di The Boss e non solo!

Lo scopo dei GloryDays e la storia dell’evento

Nati nel 1999, cinquanta anni dopo la nascita di Bruce Springsteen, i GloryDays sono l’esempio più grande di celebrazione e ammirazione della figura di Bruce Springsteen, uno dei rocker più importanti di sempre. Gli amanti del rock troveranno, in quest’evento, un qualcosa di unico e che in passato è stato in grado di sorprendere per bellezza, impatto scenico e qualità.

Negli anni sono stati tanti gli artisti che hanno preso parte all’evento, tra cui Elliott Murphy, Martyn Joseph, Joe D’Urso & Stone Caravan, Massimo Cotto, Federico Mecozzi e l’Orchestra Sinfonica Lettimi, Riccardo Maffoni, Graziano Romani, Cheap Wine, Lowlands, Dan Baird e tanti altri ancora. Quest’anno i fortunati presenti potranno rapportarsi alla figura di Vini Lopez, primo batterista di Bruce Springsteen. 

La scaletta dell’evento internazionale dedicato ai fan di Bruce Springsteen

Quattro giorni davvero speciali, che permetteranno a tutti i fan di Bruce Springsteen di godere del miglior spettacolo possibile, daranno vita alle serate che vanno dal 12 al 15 settembre 2019. Musica, ballo, divertimento e, nello specifico, tutto il viaggio che ha portato alla realizzazione di Western Stars saranno l’oggetto dell’evento. Di seguito è riportata la scaletta dell’evento internazionale dedicato ai fan di Bruce Springsteen:

  • Giovedì 12 settembre: il lungomare di Rimini accoglierà l’inizio del grande evento, attraverso una serata ricca di canzoni, jam sessions, storytelling e tanto altro ancora, in grado di arricchire culturalmente e artisticamente i presenti. Tra gli artisti presenti sul palco figureranno Vini Lopez, Hans Ludvigsson, Peter Hogklint, Michele Tani (Nashville & Backbones) e Lorenzo Semprini (Miami & the Groovers).
  • Venerdì 13 settembre: giornata ricca di arte ed esibizioni di grande livello, attraverso una scaletta che prende avvio alle ore 13, con l’esibizione di  Dave Orlando presso il Cage Club al primo piano dell’Hotel Admiral in Viale Pascoli. Seguirà, alle ore 18, la presentazione di video esclusivi ed inediti su Bruce Springsteen e Glory Days, in modo da entrare subito nell’atmosfera e nel fascino del grande evento.Johnny La Rosa e Nikki Milazzo daranno vita ad una jam session di grande livello a cui farà seguito, alle ore 21, l’esibizione di Mauro Ferrarese che, insieme a Daniele Tenca, Hans Ludvigsson, il Quartetto d’archi Eos e la Western Stars Band, darà vita ad una grande esibizione basata sulla figura e sull’arte di Bruce Springsteen.
  • Sabato 14 settembre: la più folta delle quattro giornate sarà, sicuramente, quella del 14 settembre, in grado di accogliere una scaletta di grande livello. Si comincia fin dalla mattina, con le esibizioni di Luca McMirti, Diego Mercuri e Leo Meconi, John Strada e Hans Ludvigsson-Peter Hogklint, coppia scandinava che aprirà l’evento. Il pomeriggio sarà nel segno di Bruce Springsteen, attraverso la presenza di Francesco Coli, il primo ad aver realizzato un libro su Bruce in Italia. Seguirà “Burning down the road”, un omaggio a Born in the U.S.A effettuato da artisti come Lorenzo Semprini, Alessandro Salvioli, Ceare Carugi, Carlo Ozzella, John Strada, Leo Meconi, Luca McMirti, Raffaele Pastore, Antonio Zirilli. La serata, invece, vedrà la realizzazione di “Blinded by the light: the early songs”, un concerto che rivisiterà i primi anni di Bruce Springsteen attraverso artisti unici.
  • Domenica 15 settembre: “Every song handwritten” con Carlo Ozzella e “From the Beatles to the 80’s” con i Miscellanea Beat saranno i due set acustici che si svolgeranno all’interno del primo pub nato in Italia, il Rose & Crown datato 1964.

Per avere tutte le informazioni specifiche sull’evento e sulla storia dei GloryDays, potete far riferimento alla pagina Facebook e al sito web dell’evento. 

Per una panoramica sulle esibizioni a cui si assisterà, si possono osservare le migliori degli scorsi anni, cliccando sui link che seguono:https://www.youtube.com/watch?v=9Xzfviv6MLc, https://www.youtube.com/watch?v=5j2k_uORFsU, https://www.youtube.com/watch?v=yxBv2t-AZdI. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.