5 March, 2021, 12:45

I migliori album Rock usciti nel 1991

Gli anni ’90 sono stati un periodo d’oro per la musica. Il fenomeno mercificante dell’Hair Metal che aveva imperversato in vetta alle classifiche internazionali fu completamente spazzato via dalla ferocia inarrestabile dei grandi gruppi del Grunge. Giovani, ribelli e pronti a riportare in auge i valori che avevano reso il Rock iconico. Nel corso del decennio, ogni anno rappresentò un punto di svolta significativo per l’industria musicale, essendo che, sulle scene, erano presenti in contemporanea alcune tra le più grandi band di tutti i tempi. Il 1991, però, fu un anno particolarmente significativo e, in quest’articolo, abbiamo raccolto alcuni tra i migliori album Rock usciti in quel torno di tempo rivelatosi glorioso.

 Pearl Jam – Ten

Apriamo questa classifica con il formidabile album di debutto della band di Eddie Vedder. Con Ten, i Pearl Jam si affermarono come i capostipiti del Seattle Sound, nonostante il disco non fosse stato accolto, sin dall’inizio, come una rivelazione. Con brani come Alive ed Even Flow, comunque, il successo sarebbe arrivato sicuramente in pochissimo tempo e, già dall’anno successivo, i Pearl Jam giravano il mondo per calcare palchi prestigiosissimi.

Metallica – Metallica (The Black Album)

Sebbene gli anni’ 90 si siano caratterizzati per il Grunge, il genere di Seattle non fu l’unico fenomeno di massa distintosi nel corso del decennio e, in ogni caso, le band che godevano già di uno status leggendario, regalarono al mondo alcuni capolavori assoluti. Tra questi, spicca per eccellenza il self-titled dei Metallica, ribattezzato dai fan The Black Album. Si tratta, ancora oggi, di uno dei lavori più significativi nella storia del Metal, ad opera di una band simbolo del genere.

Red Hot Chili Peppers – Blood Sugar Sex Magik

Con Blood Sugar Sex Magik, i Red Hot Chili Peppers consacrarono il proprio nome e la loro opera all’eternità. Con brani come Give It Away, l’album si affermò come una colonna portante del panorama Rock dell’epoca, per poi entrare negli annali come capolavoro assoluto del genere. Tra i migliori album Rock usciti nel 1991, non poteva mancare il disco che contiene pietre miliari come Under The Bridge e Suck My Kiss.

Guns N’Roses – Use Your Illusion I & II

Con Matt Sorum a rimpiazzare Steven Adler alla batteria e con l’aggiunta del tastierista Dizzy Reed, i Guns N’Roses esplorarono lo spettro più melodico della loro identità artistica poliedrica. Il risultato fu il doppio album con cui passarono alla storia. Due dischi eccelsi, pubblicati quasi in simultanea, in cui Axl Rose e i suoi passavano da ballate solenni come Don’t Cry e November Rain a puri estratti di Hard Rock duro e crudo.

Nirvana – Nevermind

Chiudiamo quest’articolo con un inno generazionale, un simbolo della controcultura Grunge e degli anni ’90 in generale. Nevermind è un classico del Rock. Un capolavoro che non ha affatto bisogno di lunghe presentazioni. Con un sound sporco, diretto e madido di adrenalina, i Nirvana entrarono di diritto nel Gota delle leggende del Rock, scalando le classifiche internazionali con brani come Smells Like Teen Spirit e Come As You Are che, ancora oggi, echeggiano con forza nel cuore e nella mente di milioni di appassionati di musica.

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (email:claudio190901@gmail.com)