morte_jim_morrison

Il cambiamento dei Doors dopo la morte di Jim Morrison

Due anni e due album dopo la morte del poeta maledetto Jim Morrison, i rimanenti membri dei Doors decisero di sciogliere definitivamente la band. Era il 30 agosto del 1973. La prematura dipartita del loro frontman, avvenuta il 3 luglio 1971 a Parigi, fu per John Densmore, Robbie Krieger e Ray Manzarek un vero e proprio shock, ma per un periodo continuarono a suonare come un trio.

Come cambiarono i Doors dopo la morte di Jim Morrison

Nell’ottobre del 1971, i membri rimanenti dei Doors dopo la morte di Jim Morrison pubblicarono Other Voices, album registrato con Krieger e Manzarek alla voce. L’anno seguente, più specificamente il 17 luglio 1972, ripeterono la stessa formula, incidendo l’ottavo LP in studio Full Circle.

Sebbene nessuno dei due lavori post-Morrison possa venire considerato un vero e proprio flop, essi non riuscirono mai a catturare l’attenzione del pubblico come quando al timone dei Doors c’era Jim Morrison. Ad ogni modo, Other Voices raggiunse la 31esima posizione della top 200 di Billboard, mentre Full Circle si piazzò al 68esimo posto della stessa classifica. Il declino della band fu comunque così marcato, che venne menzionato meramente per caso nelle pagine di Rolling Stone.

Nel 1978 Densmore, Krieger e Manzarek tornarono negli studi di registrazione, e riesumarono delle vecchie registrazioni di Jim Morrison in cui recitava le sue poesie. Il risultato, An American Prayer, diventò disco di platino, e fece diventare il trio i custodi della storia dei Doors.

Negli anni successivi, i rimanenti membri della band si riunirono sporadicamente, sia in studio (dove si incontrarono per il completamento della canzone Orange County Suite per un cofanetto speciale del 1997), sia sul palcoscenico (alla Rock and Roll Hall of Fame nel 1993, e per un episodio di VH1 Storytellers nel 2000). Nel 2002, Krieger e Manzarek arruolarono Ian Astbury, frontman dei Cult, come cantante per un tributo alla band chiamato the Doors of the 21st Century.

Dopo la morte di Jim Morrison, ad abbandonare i Doors fu Ray Manzarek, nel 2013, quando perse la sua battaglia contro il cancro.

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com; Instagram: @rebiush)