gtag('config', 'UA-102787715-1');

Lars Ulrich dei Metallica: “senza gli Iron Maiden non saremmo mai arrivati fin qui”

I Metallica, formati da James Hetfield, Kirk Hammett, Robert Trujillo e Lars Ulrich, sono una delle band più apprezzate della scena heavy metal. Annoverata tra i Big Four del Thrash Metal, la band di Los Angeles ha venduto oltre 100 milioni di dischi nel mondo, di cui più della metà solo negli USA. In una recente intervista il batterista dei Metallica, Lars Ulrich, si è soffermato sulle maggiori influenze della band, aprendo una lunga parentesi sugli Iron Maiden.

Lars Ulrich: “non credo che i Metallica sarebbero arrivati fin qui se non fossero esistiti gli Iron Maiden”

Lars Ulrich, nato il 26 dicembre del 1963, ha recentemente rilasciato una lunga intervista per il quotidiano inglese Rhytm, soffermandosi sulle band che più hanno influenzato i Metallica. Ovviamente, tra queste, non potevano certo mancare gli iconici Iron Maiden di Steve Harris:

“Io e tutti gli altri membri dei Metallica siamo sempre stati circondati da persone inglesi. Negli ultimi anni i nostri manager sono stati inglesi, i ragazzi della crew erano inglesi, e, di conseguenza, c’è sempre stato quell’umorismo, quel cinismo e quel sarcasmo tipico degli inglesi.” Ha spiegato Lars Ulrich durante l’intervista, aggiungendo: “Si insomma, siamo grandi fan degli Iron Maiden e, sinceramente, non credo che i Metallica sarebbero arrivati fin qui se non fossero esistiti gli Iron Maiden.”

Quella volta che Lars Ulrich si esibì insieme a Steve Harris e soci

Il musicista, dopo aver tessuto le lodi di Steve Harris e soci, si è soffermato su quella volta che si esibì insieme alla band come ospite:

“Ero in piedi dietro Nicko McBrain durante una data del tour Seventh Son Of A Seventh Son: lo guardavo incantato mentre suonava. Ricordo che il pubblico chiese il bis di ‘Run To The Hills’ e lui mi diede le bacchette e mi invitò sul palco per suonarla. Salii le scale e Bruce Dickinson mi presentò al pubblico: iniziai a suonare ‘Run To The Hills’ di fronte a 20 mila persone, è stata una sensazione unica. “

La data degli Iron Maiden al Bologna Sonic Park

Il batterista Lars Ulrich non è di certo l’unico artista a stimare lo storico gruppo londinese degli Iron Maiden: sono tantissimi, infatti, i musicisti che si sono ispirati a questa leggendaria band heavy metal.

Gli Iron Maiden, tra l’altro, in questo 2020 avrebbero dovuto fare tappa in Italia in occasione del Legacy of the Beast World Tour. Come ben sapete, però, l’avvento del Coronavirus ha rallentato non poco l’intera industria musicale e tantissime date, compresa quella di Bologna prevista per 20 luglio al Sonic Park, sono state rinviate a data da destinarsi.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)