gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le notti più pazze nella storia del rock

Nel corso della storia della musica sono diverse le notti e le giornate in cui si sono moltiplicate storie assurde e ricche di determinazioni, che hanno portato a parlare di vera e propria follia a proposito di alcuni artisti. Le notti in questione sono state oggetto di grande valutazione, oltre che di una trattazione, avvenuta anche dal punto di vista giornalistico, che ha tentato di renderle cariche di elementi, talvolta anche fantasiosi e leggendari. Vogliamo, sulla base di queste considerazioni, parlare di quelle che sono state le notti più pazze nella storia del rock, che meritano di essere sottolineate. 

La notte di Freddie Mercury e Lady Diana

Tutti coloro che hanno avuto modo di rapportarsi ad intrighi di corte e realtà riguardanti la famiglia reale britannica sanno che Lady Diana non era certamente una personalità che si adattava ai dettami di corte, a causa di un atteggiamento irriverente che in molti hanno riscontrato e osservato in moltissime occasioni. La donna, in occasione di una nottata che sembrava essere abbastanza tranquilla, raggiunse Freddie Mercury e gli chiese di accompagnarla in un locale gay di Londra, cosa che era assolutamente vietata e pericolosa per una donna del rango di Lady Diana.

Per questo motivo, pur di accontentarla, il leader dei Queen la fece travestire in modo da renderle possibile la particolare visita, e i due trascorsero una notte incredibilmente folle, e certamente degna di racconti e narrazioni leggendarie.

L’incidente dello squalo dei Led Zeppelin

La leggenda dei Led Zeppelin e dello squalo risulta, ancora oggi, una delle pagine maggiormente intriganti e particolari della storia della musica, per quanto sia incredibilmente discussa per le sue caratterizzazioni. Di recente, alcune dichiarazioni esclusive di Carmine Appice hanno portato a offrire elementi ulteriori a proposito di una nottata tutt’altro che tranquilla, che ha visto la band britannica protagonista di un atto sessuale piuttosto spregevole, nei confronti di una groupie che si ritrovò ad essere filmata mentre risultava essere penetrata da uno squalo. Nel corso degli anni in molti hanno cercato di smorzare la cosa, parlando di spinarolo o dentice, ma – allo stesso tempo – la sostanza non cambia.

La rivolta di Riverport e la rissa di Axl Rose

Tutti gli amanti dei Guns N’ Roses sanno che la band ha spesso dato vita a concerti piuttosto movimentati e pericolosi; il più celebri di essi, in tal senso, è stato quello di Riverport, che ha visto una banda di motociclisti dar vita ad una rivolta contro il pubblico e la band, tra ingiurie e provocazioni continue. Axl Rose, che sembrò essere particolarmente sovraccaricato dalle stesse, colpì con un pugno uno spettatore che stava registrando il concerto con una videocamera e i Guns N’ Roses, per il fragore prodotto, fu costretta ad abbandonare il palco.

Come bonus finale riguardante le notti più folli nella storia del rock, non si può che parlare di quelle celebri e pazze notti di Keith Moon: secondo i racconti e le leggende – secondo molti reali – che si sono moltiplicate, le notti folli del batterista dei Who sono state letteralmente tutte.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.