Marc Martel, come ha conosciuto i Queen

Marc Martel, la storia dell’incontro con i Queen

Quella di Marc Martel è una realtà ormai sconosciuta da poco: il cantante canadese, noto per la sua grande somiglianza vocale con Freddie Mercury, è conosciuto in tutto il mondo. Gran parte di questa celebrità è, indirettamente, legata ai Queen, a cui si ispira fortemente tanto che è stato anche leader della cover band ufficiale, quella dei QueenExtravaganza. Eppure, il cantante canadese ha conosciuto la formazione in modo particolare, dal momento che, all’inizio, non ne era fan.

Marc Martel e la straordinaria somiglianza con Freddie Mercury

Fin da quando Marc Martel, cantante canadese fino ad allora semi-sconosciuto nonostante la sua militanza all’interno di alcune formazioni del Quebec, ha pubblicato un video in cui cantava Somebody To Love, il suo nome è rimbalzato in tutto il mondo, spesso con denominazioni di grande peso: l’erede di Freddie Mercury, la reincarnazione di Freddie Mercury, il nuovo Freddie Mercury e così via.

Al di là di tutte le polemiche che sono nate per questo motivo, tra chi sostiene che una somiglianza vocale non significhi nulla e chi, invece, che Marc Martel sia molto più adatto nei nuovi Queen al posto di Adam Lambert, quella somiglianza di cui abbiamo fatto cenno non è assolutamente da mettere in dubbio. Marc Martel ricorda Freddie Mercury non soltanto nell’estensione vocale e nel timbro, ma anche nella resa scenica e nella passione che mostra in ogni sua esibizione.

Marc Martel: come il cantante canadese ha scoperto i Queen

A questo punto vien da chiedersi come Marc Martel abbia conosciuto i Queen. La tradizione canadese, che ha portato lo stesso leader dei QueenExtravaganza e gli altri membri della formazione a non avere un approccio diretto con il mondo britannico, poteva caratterizzare un limite in tal senso. Ma grazie ad un film, che secondo Marc Martel ha portato all’epopea dei Queen negli Stati Uniti, tutto è cambiato: se inizialmente Martel non era un fan dei Queen, lo è diventato indubbiamente poi.

Il film in questione, Wayne’s World di Mike Myers, contiene – all’interno della sua colonna sonora – Bohemian Rhapsody dei Queen. Il successo statunitense della canzone è arrivato anche grazie al film, che ha portato Marc Martel a conoscere la band di Freddie Mercury. Fino a quel momento, dichiarerà poi il canadese, le canzoni dei Queen erano state ascoltate solo nelle partite di baseball o di hockey, sotto forma di inno. Un trattamento che, certamente, non aveva aiutato i Queen ad espandersi in suolo americano.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.