27 February, 2021, 21:25

Marilyn Manson, le rivelazioni shock dell’ex: “Voleva bruciarmi viva”

Le relazioni di Marilyn Manson non sono certo state condotte nel migliore dei modi, dal punto di vista prettamente caratteriale, e il Reverendo ha accumulato – nel corso degli anni – una fama particolarmente negativa, dettata anche e soprattutto dalle dichiarazioni delle sue ex, che l’hanno dipinto in modo certamente negativo; uno degli ultimi scandali che sono stati portati avanti da persone che hanno avuto una relazione con lo statunitense deriva direttamente da Evan Rachel Wood, che si è espressa in termini scandalosi a proposito del cantante e musicista; come se non bastasse, anche Jenna Jameson, ex compagna e pornostar, si è espressa in merito al Reverendo, offrendone caratterizzazioni prettamente negative. Ecco quali sono state le sue dichiarazioni shockanti, che hanno sottolineato una portata alquanto scabrosa del carattere del personaggio.

Le dichiarazioni di Jenna Jameson su Marilyn Manson e lo scandalo creato

Seguono, a questo punto, le dichiarazioni rilasciate da Jenna James a proposito di Marilyn Manson: “La nostra relazione fu strana. Non siamo andati avanti a lungo perché decisi di chiudere dopo che lui mi disse, con nonchalance, che fantasticava di bruciarmi viva. Durante il sesso poi, gli piaceva dare morsi ed era sconcertante. Non appena iniziò a parlarmi con tono violento… gli dissi “Addio Brian”. E poi le ferite dei suoi morsi non erano questo grande divertimento.”

Stando alle parole che sono state riportate da Jenna Jameson, però, Manson non reagì negativamente alla sua decisione, ma utilizzò la sua classica indifferenza che l’ha sempre caratterizzato dal punto di vista personalistico. Le sue parole, secondo la pornodiva, sono state le seguenti: “La prese bene e andò avanti. Sono certa che non gli mancassero le opportunità, all’epoca. Era nel fiore degli anni.”

Le accuse di Eva Rachel Wood a Marilyn Manson

Le dichiarazioni di Jenna James avvengono a seguito di uno scandalo creato da Eva Rachel Wood, che ha messo in cattiva luce il Reverendo attraverso le sue parole, che sottolineano una portata certamente negativa e condannabile dello statunitense. La Wood si è espressa nei termini che seguono, spiegando che è stata  “sottoposta ad un lavaggio del cervello e manipolata fino alla sottomissione. Ho smesso di vivere per la paura di ritorsioni, calunnie o ricatti. Sono qui per smascherare quest’uomo pericoloso e rivolgermi alle molte industrie che glielo hanno permesso, prima che rovini altre vite”.

Chiaramente, la risposta immediata a questo scandalo è stata rappresentata dalla decisione della casa discografica di Marilyn Manson, che ha interrotto il contratto con il cantante e musicista, facendo seguire la cancellazione di serie tv in cui era presente lo statunitense.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.