gtag('config', 'UA-102787715-1');

I nomi più stupidi delle band rock

Quando ci avviciniamo per la prima volta ad una rockband e ad un nuovo gruppo, sicuramente non siamo attratti da altro che non sia la musica. Ma a volte, a incuriosire, può essere anche il loro nome o uno stile più o meno particolare. Basti pensare ai Kiss che – ad oggi – sono forse più famosi come brand internazionale che come formazione. In loro tutto, a partire dallo stile delle lettere che ne compongono il nome fino al make up che indossano, crea un vero e proprio prodotto commerciale. Bisognerebbe forse ricordarlo ad alcune altre band che invece, all’inizio della loro carriera, non devono aver soppesato troppo l’appellativo con il quale chiamarsi. Un nome che – dopo anni di attività e dischi incisi – continua a perseguitarli. Scopriamo in questo articolo la classifica delle rockband con i nomi più stupidi della storia.

!!!

La prima band che si aggiudica il nome più stupido di questa classifica è sicuramente quella capeggiata da Nic Offer. Sì perché, la formazione ha scelto come appellativo tre punti esclamativi. Il tutto è nato dopo la visione del film The Gods Must Be Crazy – ambientato di Botswana e Sudafrica.

Apparentemente, gli schiocchi – nella lingua nativa dei Boscimani – vennero tradotti con tre punti esclamativi nei sottotitoli in inglese. Offer e soci pensarono che la cosa fosse molto divertente. Se non che, ad oggi, il loro è il secondo nome di rockband più introvabile su Google.

ENUFF Z’NUFF

Per spiegare l’origine e il significato della band Enuff Z’Nuff, bisogna prima considerare il nome del suo fondatore: ovvero Chip Z’Nuff. Uno pseudonimo ovviamente, che nasconde il bassista statunitense Gregory Rybarski. Ad ogni modo, Chip pensò che fosse divertente mettere su un gruppo che facesse rima con il suo soprannome, già di per sé piuttosto ridicolo.

La band vede la luce nel 1984 – co-fondata da Chip appunto e dal cantante Donnie Vie. Come se non bastasse, grazie al successo ottenuto negli anni ’90, un’etichetta discografica giapponese offrì a Gregory l’opportunità di registrare un album assieme a Donnie. Il progetto fu chiamato Chip & Donnie.

NICKELBACK

Serve forse qualche altra ragione per affossare ancor di più la band di Chad Kroeger e soci? Non basta che sia già la formazione più odiata nel mondo del rock? A quanto pare no. E le ragioni ci sono. Una su tutte la storia del nome del gruppo, ideato proprio dal cantante. Leggenda narra che – incapace di trovarne uno giusto – abbia infatti chiesto consigli al fratello, dipendente di Starbucks. Dopo aver comprato un caffè – del valore di un dollaro e 95 cents – Kroeger avrebbe dovuto avere un Nickel-Back.  Ed ecco trovato il nome.

THE THE

I The The sono una band post punk inglese, attiva in ambito musicale dal 1979. In questo tempo, il cantante Matt Johnson è rimasto l’unico membro fisso. Dal punto di vista di critica e pubblico i The The sono stati molto apprezzati, con diversi singoli arrivati nelle posizioni più alte della Top 40. Molti ispirati dalla musica blues, i testi della band si sviluppano su temi emotivi e introspettivi.

MR. MISTER

Siamo quasi alla fine di questa breve classifica di alcuni dei nomi più ridicoli delle rock band con i Mr.Mister. E non tanto per l’idiozia del nome in sé, ma soprattutto per il fatto che è il semplice rifacimento, modificato, del verso di un’altra band. La formazione prende infatti il verso Mister Fister – da una canzone dei Weather Report – e lo cambia quel tanto che basta da non destare sospetti. Creando comunque un nome che non vuol dire nulla.

CHUMBAWAMBA

E infine, all’ultima posizione, troviamo la band britannica Chumbawamba. Un nome che – nelle intenzioni dei suoi creatori – avrebbe dovuto riflettere lo spirito anarchico della formazione. La scelta più giusta, per incarnare al meglio le loro forti idee politiche, è sembrato quello di scegliere una parola senza senso. I Chumbawamba ad ogni modo, hanno raggiunto l’apice del loro successo nella seconda metà degli anni ’90 con l’album Tubthumper, e in particolare con il singolo Tubthumping. La rock band si è sciolta definitivamente nel 2012.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.