gtag('config', 'UA-102787715-1');

Ozzy Osbourne: “Mia moglie Sharon mi ha salvato la vita”

Ogni nuovo anno è sempre pieno di buoni propositi. Un’altra occasione per migliorare e raggiungere i propri obiettivi. Deve pensarla così anche Ozzy Osbourne che inaugura il 2020 con il botto. A Gennaio è infatti prevista l’uscita del suo nuovo album – Ordinary Man – dopo anni di silenzio discografico. Solo poche settimane fa l’ex Black Sabbath aveva anticipato il progetto a cui ha collaborato con Duff McKagan e Chad Smith, pubblicando il primo singolo. Il video – diretto da Jonas Akerlund – tratta da vicino una vicenda personale di Ozzy e parla del modo in cui la moglie Sharon lo abbia salvato.

OZZY OSBOURNE ROMPE IL SILENZIO DISCOGRAFICO DOPO UN DECENNIO

Parlando di decenni che finiscono e iniziano sembra doveroso citare Ozzy Osbourne. Il Principe delle Tenebre non tornava sotto la luce dei riflettori da almeno dieci anni – periodo di pubblicazione dell’album solista Scream. Alla fine di questo 2019 invece, l’ex Black Sabbath è tornato alla ribalta con l’annuncio del suo nuovo disco, in uscita a Gennaio 2020. Il progetto discografico è stato anticipato dall’uscita di Under the Graveyard – a Novembre 2019 – seguito a breve distanza da Straight to Hell. Brano l’ultimo al quale ha collaborato anche Slash, chitarrista dei Guns N’ Roses.

LA COLLABORAZIONE CON POST MALONE IN TAKE WHAT YOU WANT

Ozzy Osbourne è reduce da due anni molti difficili, soprattutto dal punto di vista della salute. Prima una seria infezione alle vie respiratorie poi una brutta caduta nella sua abitazione, ne hanno messo a repentaglio la vita. Per questo e altri motivi l’ex Black Sabbath non aveva alcuna intenzione di pubblicare un nuovo album.

Almeno fino alla collaborazione con Post Malone nel brano Take What You Want. Progetto che ha infuso di nuovo in lui la voglia di produrre e registrare nuovo materiale. Per l’occasione ha voluto con sé il produttore dello stesso Malone – Andrew Watt – il batterista dei Red Hot Chili Peppers Chad Smith – e il bassista dei Guns N’ Roses Duff McKagan.

NO MORE TOUR 2, DATE RINVIATE E ESIBIZIONE IN ITALIA

Il 2020 non sarà solo l’anno della pubblicazione del nuovo album per Ozzy Osbourne, ma anche il momento di tornare on the road con il No More Tour 2. Il Principe delle Tenebre condividerà la prima parte delle esibizioni assieme a Marilyn Manson e poi proseguirà da solo – recuperando le date posticipate dopo la caduta nella sua casa di Los Angeles. Ozzy Osbourne approderà anche nel Bel Paese il prossimo 19 Novembre 2020, quando si esibirà all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno.

IL VIDEOCLIP DI UNDER THE GRAVEYARD: LA STORIA DI OZZY E SHARON OSBOURNE

Lo scorso Novembre 2019 è dunque uscito il primo singolo del nuovo album di Ozzy Osbourne, Ordinary Man. La traccia – dal titolo Under the Graveyard – affronta il delicato tema dell’alcolismo e della battaglia dell’ex Black Sabbath contro le sue dipendenze. Nel videoclip – diretto da Jonas Akerlund – l’attore Jack Kilmer interpreta un giovane Ozzy, sembra preda di qualche sostanza.

Nel video si può vedere Ozzy cercare rifugio in un hotel di West Hollywood, nel 1979. In quella stanza d’albergo il Principe delle Tenebre cade in un oblio di abusi, dipendenza, droga, alcol e sesso. Alla fine fa la sua comparsa Sharon – interpretata da Jessica Barden – che lo aiuta a disintossicarsi e a rimettersi in carreggiata. “Ad essere onesti è difficile guardarlo perché mi riporta ad alcuni dei momenti più bui della mia vita – ha commentato Ozzy – per fortuna Sharon era lì a salvarmi e a credere in me”.

 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.