gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen: Mother Love, la storia di una delle canzoni più commoventi di sempre

Il 24 Novembre del 1991 Freddie Mercury – storico e indimenticabile leader dei Queen – lascia il mondo della musica e dell’arte orfano di un grandissimo talento. Ma Mercury se ne va non senza aver donato a fan e pubblico il suo ultimo capolavoro: il brano Mother Love, tutt’ora una delle canzoni più commoventi ed emozionanti di sempre. Andiamo oggi alla scoperta della storia e del significato dell’ultimo brano al quale ha lavorato il frontman prima della tragica scomparsa.

QUEEN, L’INTERRUZIONE DEI LAVORI SU MOTHER LOVE

La diagnosi ricevuta nel 1987 – una sieropositività diventata ben presto AIDS conclamato – consuma lentamente Freddie Mercury in soli cinque anni. Un performer energico e brillante che lavorerà alla propria musica fino a che le forze glielo permetteranno. E in effetti poco prima di tornare a Londra per stare accanto alla sua famiglia nel 1991, Mercury lavora al suo ultimo capolavoro: Mother Love.

Il cantante rimane in sala di registrazione assieme a Brian May, Roger Taylor e John Deacon fino al Maggio del 1991 quando – ormai allo stremo – decide di interrompere i lavori alla canzone. Mother Love, uno dei brani più commoventi della storia della musica, delinea con dolce presagio il destino del cantante dei Queen.

STORIA E SIGNIFICATO DI MOTHER LOVE DEI QUEEN

Sul finire dei propri giorni, quando le luci del successo e della fama vengono ridimensionate dalla gravità della malattia, Freddie Mercury delinea nel suo ultimo capolavoro le cose veramente importanti per lui. Nel momento più serio e buio della sua esistenza, rimane solamente una luce accesa nella sua mente e nel suo cuore. Il cantante dei Queen – che per tanti anni era stato al centro di racconti e leggende metropolitane dissolute e controverse – invoca per aiuto e redenzione la madre, l’unica persona della quale sente di avere bisogno.

“I’ve walked too long in this lonely lane / I’ve had enough of this same old game – canta Freddie Mercury con le parole strazianti e commosse di Mother LoveI’m a man of the world and they say that I’m strong / but my heart is heavy, and my hope is gone. / Out in the city, in the old world outside / I don’t want pity, just a safe place to hide / Mama please, let me back inside”. 

QUEEN, L’ALBUM POSTUMO MADE IN HEAVEN: 7 NOVEMBRE 1995

Mother Love è contenuta nell’album postumo Made in Heaven, pubblicato dai Queen il 7 Novembre del 1995. Il brano è stato in effetti scritto anche da Brian May – come nel caso di The Show Must Go On – ma il chitarrista ha cercato di descrivere tutte le sensazioni che avrebbe potuto provare Freddie Mercury in quegli ultimi momenti.

A rendere più straziante Mother Love c’è anche la notizia secondo la quale il cantante dei Queen si sarebbe sentito male prima di poter completare la registrazione dell’ultima strofa – che infatti viene fatta da Brian May. “Aveva detto “Non ce la faccio, devo andarmene e riposarmi, poi tornerò e la finirò”…ma non è mai tornato” ha raccontato il chitarrista. Come è risaputo, Freddie non ebbe più la possibilità di ultimare il suo lavoro perché poco dopo tornò a Londra nell’ambiente sicuro e materno del quale aveva bisogno per andarsene in pace.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.