gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che Kurt Cobain sputò sul pianoforte di Elton John

Non si può dire che Sir Elton John, la voce più importante e forse anche il fondatore del piano rock, avesse un vero e proprio rapporto con il leader dei Nirvana Kurt Cobain. I generi erano sicuramente diverse e le personalità erano completamente agli antipodi, nonostante ci fosse comunque qualche elemento in comune. Eppure, i due sono accomunati da alcune somiglianze non tanto dal punto di vista musicale, ma sul carattere. Entrambi, nonostante le apparenze, avevano una personalità piuttosto timida ed entrambi son stati schiavi di sostanze che generano una dipendenza. In poche parole, la droga fece parte della loro vita, così come la musica. Ma cosa successe quella volta in cui Kurt sputò sul piano di Elton John?

MTV Music Awards 1992
Siamo negli anni Novanta, più precisamente agli MTV Music Awards. In quel periodo la stampa e i giornali si nutrivano a piene mani dello scontro tra il grunge di Seattle e l’hard rock di Los Angeles. In poche parole, si vedevano i Nirvana di Kurt Cobain contrapposti ai Guns n’Roses di Axl Rose. Elton John cosa c’entra in tutto ciò? Assolutamente nulla, era solamente nel posto sbagliato al momento sbagliato. Come saprete già, se avete vissuto negli anni Novanta e li avete amati alla follia, saprete benissimo che Axl e Kurt non erano propriamente amici, anche se la stampa ci mangiò moltissimo sopra. Vediamo cosa fece tecnicamente il signor Cobain.

Lo sputo
Kurt Cobain decise di sputare sui tasti del pianoforte presente sul palco. Axl Rose avrebbe dovuto suonare November Rain, uno dei pezzi più belli dei Guns n’Roses, accompagnato dalla bellissima chitarra di Slash e, ovviamente dal piano di Axl. L’unico problema è che in realtà l’artista successivo non fu il frontman e la voce della band hardrock, ma il regale Elton John che scoprì così la piccola sorpresina sul pianoforte. Non sappiamo come reagì Elton John, ma pare che non se ne accorse neppure subito. Immaginate la reazione nel suonare e continuare a pigiare i tasti sul pianoforte e sentire una strana sensazione tattile, sicuramente poco piacevole. In poche parole, Kurt Cobain aveva sbagliato, ma non se ne era reso conto.

L’intervista all’ex tecnico dei Nirvana

Una decina di anni dopo, un magazine fece un’intervista ad Ernie Bailey, al tempo l’ex-tecnico. Al tempo sapeva che Elton John si era seduto sul pianoforte che doveva suonare Axl Rose. Ernie Bailey ha rivelato che Elton John non si era minimamente accorto del piccolo ricordino che aveva lasciato Kurt Cobain sul piano. Molto probabilmente, il piano-rocker era concentrato sulla canzone che avrebbe dovuto suonare e non si era accorto di nulla. Bailey disse: “Non so che cosa fosse più divertente, se l’orrore disegnato sulla faccia di Kurt per quello che aveva fatto o vedere Elton martellare i tasti sul quel piano!

Postumi

Si narra che, a posteriori e dietro le quinte, Kurt Cobain si scusò mille volte con Elton, dicendogli che non pensava assolutamente che sarebbe stato Elton a suonare il piano. Anzi, Kurt affermò di ammirare moltissimo la carriera di Sir John, nonostante fosse musicalmente molto distante dal grunge di Seattle. Ci piace pensare che il frontman e principale autore dei Nirvana venne perdonato, ma a dire il vero non si è più saputo nulla. Non sappiamo neppure se Axl Rose si scusò di persona con Elton John, dicendogli che l’indirizzo dell’insulto (o dello scherzo?) doveva essere imputato a lui e non all’ospite inglese.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.