Kurt Cobain

Top 5 momenti nella carriera d Kurt Cobain

Abbiamo voluto raccontare alcuni fra i tanti momenti più significativi e importanti della carriera dei Nirvana e del loro storico frontman Kurt Cobain. Buona lettura

1) Quando non volle incontrare Axl Rose

Dopo l’uscita di Nevermind i Nirvana in breve tempo divennero la band più famosa degli anni ’90, così tanto famosa che Axl Rose volle conoscere Cobain di persona.

Il 27 ottobre 1991 al Palace Theatre di Los Angeles i due ebbero finalmente la possibilità di incontrarsi e conoscersi personalmente ma uno dei due non volle (Cobain). Infatti il manager dei Nirvana fornì a Rose e al presidente della Geffen records i pass per entrare nel camerino di Cobain. Una volta entrati però non trovarono nessuno poiché Cobain si dileguò usando la porta sul retro pur di non incontrare Axl.

2) Live al Reading festival

Probabilmente uno fra i Live (se non il migliore) più belli della loro carriera. Famosa è l’entrata in scena di Cobain su una sedia a rotelle spinta da Novoselic per far credere agli spettatori che il concerto non potesse avere luogo a causa delle pessime condizioni fisiche di Cobain. Si rivelò poi essere un concerto passato alla storia.

3) Lanci sulla batteria

Ovviamente non potevano essere esclusi da questa classifica i celebri lanci sulla batteria di Kurt Cobain, di solito a fine concerto quando tutti e tre i membri erano impegnati a distruggere oltre agli strumenti qualsiasi cosa incontrassero sul palco e, nel caso di Cobain, anche sé stesso.

4) Il lento con Eddie Vedder

Quano finalmente i due gruppi si riappacificarono e Cobain capì che Eddie Vedder non era altro che un ragazzo che aveva vissuto le stesse cose vissute da lui, i due ebbero il momento per ballare un lento insieme in occasione degli MTV Awards del 1992.

5) Live Unplugged

Il set acustico più famoso degli anni ’90. Si può dire che Cobain con quel live diede l’occasione per dire addio al mondo intero in modo tranquillo, malinconico e genuino. La serata fu memorabile grazie ai classici riarrangiati in acustico più una cover di Bowie e la partecipazione dei Meat Puppets.

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)