A Day In The Life, 20 maggio 1967, censurata BBC

20 Maggio 1967: “A Day In The Life” viene censurata dalla BBC

Uno dei capolavori che rimarranno di diritto nella storia della musica è di sicuro “A Day In The Life”, brano scritto da John Lennon e Paul McCartney, contenuto nell’album “Sgt.Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, pubblicato nel Regno Unito il 1° Giugno 1967. Ad oggi sembra inspiegabile come un pezzo del genere possa essere bandito dalle radio, ma cerchiamo di capire le possibili ragioni.

20 Maggio 1967: l’anteprima di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band

Sabato 20 Maggio 1967, durante la trasmissione del programma radiofonico pomeridiano di Chris Denning, il disc jockey Kenny Everett presentò in anteprima il nuovo album dei Beatles, “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, facendo ascoltare un’estratto di tutti i brani contenuti nel disco, eccetto uno, il brano di chiusura di quello che sarebbe diventato uno dei più belli della musica rock.

La BBC decise di eliminarne la messa in onda perchè secondo la commissione di ascoltatori, la canzone invitava all’uso di sostanze stupefacenti, con l’uso di termini come “I’d love to turn you on” . Al tempo i Beatles rimasero delusi dal fatto che il loro brano venne bandito, dichiarando che ogni riferimento a sostanze stupefacenti non era intenzionale (anche se negli anni seguenti durante numerose interviste sia McCartney che George Martin dichiararono che in effetti tali riferimenti erano del tutto voluti).

La struttura di A Day in The Life, brano innovativo dei Beatles

“A Day In The Life” è riconosciuta come una delle più alte vette compositive dei Beatles, che. proprio nel periodo in cui la canzone fu scritta, stavano attraversando un ottimo periodo creativo. Il brano è composto da due principali segmenti, scritti rispettivamente da Lennon e McCartney. Il segmento scritto da quest’ultimo è stato usato come intermezzo, e non è stato semplice capire come unire i due pezzi, dal momento che essi avevano un tono diverso l’uno dall’altro.

I due compositori iniziarono a pensare all’idea di usare un’intera orchestra di 90 elementi, ma alla fine ne vennero usati “solo” 40 per questioni economiche. Ai musicisti fu imposto lo strano compito di suonare autonomamente, senza curarsi degli altri strumenti, dalla nota più bassa, procedendo alla più alta del proprio strumento. Il risultato fu un vero e proprio “orgasmo” di suoni, che ancora oggi rimane uno dei più azzardati e riusciti esperimenti della storia del rock.

Le altre canzoni dei Beatles censurate

“A Day In The Life” non fu l’unica canzone ad avere problemi con la censura. Infatti anche “With A Little Help From My Friends”, “Getting Better”, “Fixing A Hole” riscontrarono problemi con la messa in onda per presunti riferimenti all’uso di stupefacenti, maltrattamento della donna, e al gesto di “bucarsi”.

Share

Luca Geretto,studente e appassionato del rock in tutte le sue forme. Classe 1999, ha una conoscenza molto dettagliata e quasi maniacale su tutto ciò che riguarda Beatles e Paul McCartney. Aspirante articolista e giornalista. E-mail: luca.geretto1999@yahoo.com