R3M
LIVE

Lucio Dalla, Come diede il nome agli Stadio

Domani Lucio Dalla avrebbe compiuto gli anni, mentre l’1 Marzo sono stati ben dieci anni dalla sua scomparsa. Il cantautore emiliano ha regalato alcune delle più grandi canzoni del panorama musicale italiano. Brani come Caruso hanno diffuso la musica italiana nel mondo, è una delle più rifatte e re-interpretate soprattutto da cantanti lirici importanti, ma non è l’unico suo capolavoro. Oltre a scrivere i suoi brani, Dalla ha saputo guidare altri artisti con la sua personalità unica e carismatica. Anche come compositore ha saputo stupire, essendo un esperto polistrumentista. Suonava infatti il clarinetto, il sassofono (questi due strumenti li imparò a suonare fin da piccolissimo) e il pianoforte. Oggi vi raccontiamo di una storia che lega Lucio Dalla a una band pop rock molto importante per il panorama musicale del nostro paese: gli Stadio.

Lucio Dalla e gli Stadio

Gli Stadio sono una band che si è formata totalmente grazie a Lucio Dalla. Infatti, nascono come gruppo di accompagnamento per il cantautore. Bolognesi anche loro, a metà degli anni ’70 lo seguono in tour e insieme al cantautore crescono tantissimo artisticamente e umanamente. Con lui vanno anche nel tour Banana Republic che Dalla fece insieme con Francesco De Gregori. Possiamo immaginare un ambiente di crescita e di evoluzione musicale e artistica non indifferente, un clima di ampio respiro. La storica backing band ha sempre mostrato enorme gratitudine verso il cantautore, anche quando nel 2016 vinsero il Festival di Sanremo con il brano Un giorno mi dirai. Il cantante degli Stadio, Gaetano Curreri, dedicò questa vittoria anche all’amico e collaboratore Lucio Dalla, che già era scomparso ma che fu il suo maestro. La vita musicale degli Stadio cambiò proprio durante quel famoso tour che vide insieme De Gregori e Dalla, dove Curreri fu tastierista e pianista. Ha scritto anche tre canzoni per il suo Maestro: Noi come voiIl Duemila e Il gatto e il re.

Quando Lucio Dalla diede il nome agli Stadio

Nel libro Generazione di fenomeni scritto da Fabio Masi, Gaetano Curreri ha spiegato come Lucio Dalla fosse molto autorevole quasi un “padre-padrone”. Non manca però l’affetto e la gratitudine. Gli Stadio si formano durante il tour Banana Republic di Lucio Dalla durante le lunghissime prove giornaliere, che avvenivano sempre in teatro all’aperto, proprio uno stadio, così la scelta di quel nome. Nel 1981 nascono gli Stadio, Dalla continua a sostenerli quando nel 1982 pubblicano il primo LP. Scrive infatti alcuni testi per loro e canta nel brano Un fiore per Hal (parte I e II), qui duetta con Ricky Portera, fondatore degli Stadio insieme con Curreri. Non è tutto: Curreri non voleva essere la voce della band, non si sentiva all’altezza e fu lo stesso Dalla a suggerirgli invece con grande insistenza di essere lui.

Articoli correlati

Condividi