R3M
LIVE

The Beatles, La canzone che George Harrison scrisse sotto LSD

I Beatles non hanno bisogno di grandi presentazioni. Si tratta di un gruppo che ha fatto la storia non solo del rock, ma della musica in generale. La Beatlemania è stato un fenomeno unico nel suo genere, i fan sono affezionatissimi ancora ora ai Beatles. Anche coloro che non hanno potuto godere della loro musica direttamente, ma li hanno scoperti a posteriori. Come i grandi classici, le loro canzoni non smettono mai di dire qualcosa di nuovo. Eterna anche la rivalità con i Rolling Stones, spesso etichettati come i più “trasgressivi” tra le due band. Anche i Beatles, invece, ebbero la loro dose di trasgressione.

I Beatles e la leggenda sulla canzone sull’LSD

Proprio per questo loro lato “oscuro”, spesso si sono cercati messaggi subliminali nelle canzoni dei Beatles. Un esempio interessante riguarda Lucy In The Sky With Diamonds. Molte controversie ci furono a causa del titolo, interpretato come un’allusione all’LSD. In realtà, il brano fu scritto da John Lennon su ispirazione di un disegno del figlio Julian. Aveva disegnato una sua compagna di classe (andava all’asilo all’epoca) e fu proprio lui a suggerire il titolo al padre. John Lennon scrisse il testo poi ispirandosi al classico Alice nel paese delle meraviglie, opera di Lewis Carroll.

Più volte il Beatle ha smentito che possano quindi esserci riferimenti all’LSD in maniera assolutamente categorica. Anche se l’acronimo del titolo compone la sigla della famosa droga, questa è solo una coincidenza.

George Harrison scrisse una canzone sotto LSD

Totalmente diversa è la storia di una canzone che non è iconica quanto quella già citata. È l’unica canzone ad essere stata davvero connessa all’uso dell’LSD da parte dei Beatles e nella fattispecie da parte di George Harrison. Questi ha scritto It’s All Too Much pensando a un trip di LSD. Quindi un modo davvero curioso di comporre un brano, ma non è né il primo né l’ultimo ad averlo fatto.

It’s All Too Much è stata scritta in modo infantile da visioni che sono apparse durante e dopo alcune esperienze di LSD e che sono state successivamente confermate durante la meditazione. Volevo solo scrivere una canzone rock ‘n’ roll sugli effetti psichedelici del tempo.

Così ha spiegato Harrison. Il testo è un viaggio proprio dentro gli effetti psichedelici dati dall’uso di LSD, la troviamo nell’album Yellow Submarine del 1969. La musica psichedelica sarà una grande influenza per i Beatles in quel periodo, ma non l’unica. La musica del brano presenta ad esempio delle trombe suonano parti della Marcia del Principe di Danimarca di Jeremiah Clarke. La versione originale della canzone era lunga ben 8 minuti, in seguito ridotta a 6 che appaiono nel film Yellow Submarine.

When I look into your eyes, your love is there for me
And the more I go inside, the more there is to seeIt’s all too much for me to take
The love that’s shining all around you
Everywhere, it’s what you make
For us to take, it’s all too much
.

Articoli correlati

Condividi