9 May, 2021, 04:46

Beatles, perché “Lucy in the Sky with Diamonds” si chiama così?

Un’ispirazione culturale che ha travolto le giovani generazioni di quel periodo. Ecco cosa sono stati i Beatles per alcuni. Come dei pionieri dell’innovazione, coinvolgendo l’ambito della moda, del pensiero e della musica. Famosi in quasi tutto il mondo hanno dato vita alla cosiddetta “Beatlemania”, tanto che il loro successo e il loro impatto sono stati approfonditi anche in ambito accademico (basta citare Paci e Burns). Nel 1967 arriva uno dei brani più dei Beatles: “Lucy in the Sky with Diamonds”. Perché si chiama così?

Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, l’album del 1967

Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band è l’ottavo album dei Beatles, pubblicato nel 1967. Si tratta di uno dei lavori più importanti della musica. Il suo impatto fu tale che Rolling Stones gli ha attribuito il primo posto tra i loro 500 album migliori. L’album vinse anche quattro premi Grammy. Qui è contenuta uno dei brani più ascoltati e amati dei Beatles: “Lucy in the Sky with Diamonds”, che ha addirittura dato quando in Etiopia fu ritrovato un esemplare di australopiteco, così come esiste una nana bianca con il suo nome.

“Lucy in the Sky with Diamonds”: a cosa si riferisce questa canzone dei Beatles?

Le supposizioni fatte su questo brano sono state tante. Una delle più famose e che tanto ha fatto chiacchierare è quella che vede nella canzone un riferimento alle droghe, precisamente all’LSD. Ciò che più fa pensare a questo ipotetico riferimento è la presenza delle iniziali, che chiaramente formano la sigla LSD.

In verità si dice che nessuno dei componenti si sia accorto dell’assurda coincidenza. Il brano fu iniziato da Lennon e poi completato insieme a McCartney. In The Beatles as Musicians: Revolver through the Anthology infatti viene confermata la tesi di Lennon. Il brano sarebbe stato ispirato da un disegno del figlio di Lennon e dell’amore per Alice nel Paese delle Meraviglie, che lo ispirò per la stesura di questa canzone. 

 

Share