R3M
LIVE

Pearl Jam sull’abolizione dell’aborto:”I diritti delle donne non sono più garantiti negli USA”

I Pearl Jam si sono esibiti il 25 giugno proprio qui in Italia a Imola e hanno regalato una serata indimenticabile a tutti i fortunati presenti. Una band che si è sempre distinta per testi introspettivi e per una grande originalità che l’ha spesso resa diversa dagli altri gruppi categorizzati come grunge. Non è mancata la polemica sulla recente abolizione dell’aborto in USA, che già aveva fatto indignare diverse personalità e vari artisti, compresi gli stessi Pearl Jam che si erano espressi con un video a riguardo.

I Pearl Jam su Twitter indignati per la sentenza contro l’aborto

I Pearl Jam avevano già immediatamente reagito alla decisione della Corte Suprema americana di negare il diritto all’aborto postando un video su Twitter. Durante un live Eddie Vedder non le ha mandate a dire:

I Pearl Jam a Imola:”Una donna deve poter scegliere se vuole crescere un figlio o no”

A Imola i Pearl Jam hanno regalato un concerto che probabilmente farà la storia, infiammando tutti i presenti e raccogliendo recensioni davvero entusiaste. Sono stati tanti i momenti intensi di tale live, ma quello che sicuramente è rimasto più impresso ha riguardato un discorso di Eddie Vedder in favore dell’aborto, indignato per la recente sentenza:

Ci sono 55 Paesi al mondo che garantiscono alle donne il diritto di scegliere per se stesse, di controllare il proprio corpo e il proprio futuro, da ora gli Stati Uniti non sono più tra quei paesi. Avere un bambino è una bellissima cosa, ma ci deve essere scelta, amore, e una donna deve poter scegliere se vuol crescere un figlio o no.

Il sogno si avvera sono state le parole di Eddie Vedder riguardo al concerto, che era stato rimandato diverse volte a causa della pandemia. Un bellissimo momento musicale e anche un’occasione per riflettere.

Articoli correlati

Condividi