R3M
LIVE

Quando James Hetfield incontrò Brian May

Siamo abituati ad ammirare così tanto le rock star che ci sembra impossibile pensare che anche loro possano avere degli ‘idoli’. Persone senza le quali non avrebbero mai cominciato a fare musica, o semplicemente band che hanno segnato la loro infanzia. James Hetfield ha sempre avuto un eroe ben preciso: il chitarrista dei Queen, Brian May. Immaginate che emozione sarà stato per lui incontrarlo. Oggi vi raccontiamo questa storia.

I modelli di James Hetfield

James Hetfield è il frontman della band Metallica, il cui sound non ci fa facilmente sovvenire i Queen. Infatti, i Metallica sono i pionieri del thrash metal, il loro sound è molto più duro e cupo. Per tale ragione, Hetfield in riferimento a chi lo ispira ha sempre citato ben altri generi e band. Come i Sex Pistols, sicuramente un gruppo che ci aspetteremmo come suo modello. Eppure, la chitarra di Brian May lo ha sempre ispirato. Ha infatti detto:

I Queen sono stati una grande ispirazione nei primi giorni per me dal punto di vista della chitarra, in particolare Brian May. Solo guardando Brian May, c’è stato un momento nello show, “Bohemian Rhapsody”, era come questo sogno rock and roll che stavo guardando. Ero proprio alla cassa del suono e lo guardavo. […] Si alza dal palco e sta facendo l’assolo e indossa un gigantesco mantello d’argento dal look degli anni Settanta. Kirk ed io ci siamo semplicemente guardati come a dire ‘Holy Shit! Questo è bellissimo!’ Fanboy totali a quel punto. Poi dopo lo spettacolo Brian May, dice ‘Mi chiedo se a Kirk piaccia quello che sto suonando’. Poi io e Kirk ci siamo guardati di nuovo e abbiamo detto ‘Eh?'”.

Quando James Hetfield incontrò il chitarrista dei Queen

Brian May è noto per avere una personalità molto socievole, ce ne accorgiamo spesso nel corso delle varie interviste. Hetfield ha raccontato il momento in cui si sono incontrati. Non ha resistito dal chiedergli se poteva tenere la sua chitarra anche solo per qualche breve istante. Proprio la chitarra originale che lui e suo padre hanno costruito quando aveva 18 anni, come sappiamo ce l’ha ancora in tour e la suona ancora oggi. 

È stato spettacolare. Poi Brian si appoggia a me e si sta facendo dei selfie ed è stato come ‘Oh mio Dio!’ Non riesco a cancellare quel sorriso dalla mia faccia, è stato estremamente bello. Quindi dobbiamo suonare tutti la chitarra di Brian. Solo un momento super, super memorabile e ridondantemente indimenticabile. Se tutto va bene, se sono vivo a 70 anni, voglio essere così figo e con i piedi per terra, dando e amando la vita. È così sereno e una grande fonte di ispirazione per tutto ciò che succede.

Possiamo dirlo che vedere Hetfield nei panni del fanboy ci ha fatto molto sorridere?

Articoli correlati

Condividi