R3M
LIVE

Le cinque canzoni più vecchie mai registrate

Quali sono le cinque canzoni più vecchie mai registrate? Oggi è molto facile reperire musica, anche rispetto a qualche anno fa. Le piattaforme digitali ci permettono non solo di ascoltare, ma anche di trovare con pochi click una canzone di cui non conosciamo il titolo o di cui ricordiamo solamente poche parole. Inoltre, è gratuito e a portata di mano. Se fino a qualche anno fa, però, bisognava andare in negozio a compare un disco anche per una singola traccia, com’era un secolo fa?

Ecco le cinque canzoni più vecchie mai registrate!

5 – The Last Castrato (1902)

Titolo singolare ma casuale? No, non lo è. E’ una canzone di Alessandro Moreschi e, sebbene ci siano canzoni più vecchie e quindi registrate prima, questa rimane degna di nota per un particolare di una certa importanza. I “castrati” erano coloro i quali venivano appunto castrati prima dei dieci anni, così da mantenere una voce da ragazzo. Nonostante fosse proibito dal 1870 l’atto della castrazione in Italia, abbiamo questa registrazione di Moreschi, che denota la forza polmonare di un adulto, ma la voce sottile e pulita di un bambino-ragazzo.

4 – Hungarian Dance No. 1 (1889)

Il 2 dicembre 1889, Johannes Brahms fu registrato da Theo Wangemann, un rappresentante di Thomas Edison. Purtroppo, la qualità della registrazione non può dirsi buona, tanto che il suo valore musicale è stato più volte criticato. Oggi è però confermata la sua valenza musicale, così come la sua attribuzione a Brahms.

3 – Romance Op. 50 (1889)

Lo stesso prima citato, Theo Wangemann, supervisionò una sessione di registrazione fatta a Berlino, il 13 settembre 1889 dove Herr Krahmer (violino) e Herr Schmalfuß (piano) suonarono il ‘Romance op. 50’. Si ritiene che sia la prima registrazione dell’opera di Beethoven, registrata in un’epoca in cui molte persone che avevano conosciuto Beethoven erano ancora in vita.

2 – The Lost Chord (1888)

“The Lost Chord” di Arthur Sullivan fu presentata a una conferenza stampa a Londra per l’introduzione della versione perfezionata del fonografo di Edison, dunque, per un’importantissima occasione. La canzone “The Lost Chord” fu composta accanto al letto di suo fratello malato, che morì pochi giorni dopo. La datazione è 1888.

1 – Au Clair de la Lune (1860)

Ultima tra le canzoni più vecchie mai registrate, “Au Clair de la Luna” del 1860. Si crede sia la pi antica registrazione di una voce umana, una voce femminile registrata su carta con un fonautografo nel 1860 da Édouard-Léon Scott de Martinville. Prima di Edison, Scott de Martinville aveva capito come fare registrazioni, ma non riusciva a capire come riprodurle.

Articoli correlati

Condividi