R3M
LIVE

Quella volta che che Sid Vicious umiliò Freddie Mercury

Si sa, il mondo della musica è pieno di tensioni, pareri, animi che si scontrano e quando ci vanno “di mezzo” colonne portanti come Freddie Mercury e personalità esuberanti come quella dii Sid Vicious, non si può fare a meno che essere curiosi. Generalmente, Freddie, riceve sempre pareri positivi, ma questo non significa che qualcuno possa pensarla in un determinato modo o che non ci siano pareri discordanti. Ecco quella volta in cui Sid Vicious umiliò Freddie Mercury.

Un leggero retroterra

Erano anni positivamente tumultuosi per la musica e band come i Queen e i Sex Pistols avevano già la loro fetta di pubblico, più o meno copiosa. La stella del Punk, Sid, aveva pubblicato con la sua band solo un singolo allora ed aveva soli diciannove anni quando si trovò ai leggendari Wessex Studios, con accanto i Queen. Una serie di incontri prenderanno piede e saranno raccontati da Freddie e gli altri membri della band in alcune interviste. Ecco cosa successe tra Sid e Freddie.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Queen (@officialqueenmusic)

Umiliazione? Freddie Mercury risponde

Ogni band stava allora facendo il proprio lavoro, ma c’era un po’ di astio proveniente da parte di Sid, che voleva divertirsi prendendo in giro Freddie Mercury, dato che aveva scoperto della sua passione per il balletto. Freddie aveva, infatti, da poco rilasciato un’intervista su NME dove faceva presente questa passione. La mossa si Sid fu quella di prendere in giro Freddie per i suoi gusti e il frontman dei Queen, in quel momento, non lo considerò nemmeno degno di nota, tanto da storpiare il suo nome e facendo finta di non conoscerlo: “Non sei Stanley Ferocious o qualcosa del genere?”, lo prese per il bavero e lo buttò fuori, come raccontato da Hince.

Articoli correlati

Condividi