R3M
LIVE

La storia di quando Keith Moon si complimentò Paul McCartney

Paul McCartney è uno dei Fab Four, dalla super acclamata band dei Beatles. Probabilmente, tra i quattro, Paul McCartney è quello che più ha osato con gli strumenti, tanto da poter essere considerato un grandissimo polistrumentista. Il suo talento, infatti, non è tale solo per il pubblico, ma è stato apprezzato anche da altri musicisti come, in questo caso, Keith Moon. Ecco la storia di quando Keith Moon si complimento con Paul McCartney!

Keith Moon

Chi non ricorda questo artista eclettico? Energico, aggressivo, pieno di risorse, ha lasciato un segno con la sua musica. Si tratta di un musicista di tutto rispetto, il qualche ha cavalcato i palchi con grandissima energia e il quale non ha avuto paura ad esprimersi, sfoggiando tutta la sua arte e il suo essere in qualsiasi occasione. Per qualsiasi amante della batteria, per chiunque la suoni, probabilmente Keith Moon è quello che Jimi Hendrix è per i chitarristi: un pioniere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Keith Moon® (@keithmoonofficial)

Da musicista a musicista: i complimenti per Paul McCartney

Keith Moon, pur essendo un artista di un certo calibro, era anche in grado di riconoscere la bravura altrui. Non si astenne da questo con Paul McCartney, al quale fece i complimenti per la sua batteria e – ammettiamolo – ricevere dei complimenti dal batterista degli Who non è poi una cosa che capita tutti i giorni! Parlando con Record Collector Magazine nel 1997, Paul McCartney ha ricordato di questo episodio e dei complimenti fatti da Moon per le sue capacità di batterista in Band On The Run.

 “Uno dei miei più grandi complimenti è stato da parte di Keith Moon. […] Moon mi ha chiesto chi suonasse la batteria in Band on the Run. Ho detto che ero io e Keith ha risposto ‘fanculo fantastico!’. Detto da Keith, per me è stato un grande elogio”.

Articoli correlati

Condividi