R3M
LIVE

Quella volta che Elton John dedicò una canzone alla Monna Lisa

Elton John si è sempre presentato come un artista di grande successo, ostentando un certo gusto per il fare eccentrico e, soprattutto, una certa finezza in ambito musicale. Questo lo ha portato ad essere riconosciuto come uno dei più grandi cantanti e strumentisti nella scena musicale, diventando un vero e proprio personaggio e cultore della musica.

Da cosa fu ispirata la canzone?

E’ il 1972 e viene pubblicato Honky Chateau, settimo album in studio dell’artista britannico. Il testo, sempre scritto dal suo fedele compagno Taupin, parla in realtà della serie di emozioni e sensazioni provati dall’autore del testo nei confronti della città di New York. Ispirata da Spanish Harlem di Ben E. King, riporta anche una sorta di “risposta” al testo di King.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Elton John (@eltonjohn)

la melodia, il titolo e il successo

La melodia è in questo caso molto distante rispetto a quella della canzone che la precede e vede un Elton John quasi al massimo della sua estensione vocale. Proprio per questa ragione è stata molto apprezzata dalla critica, sebbene in testo risulti come uno dei più criptici ed ermetici di tutto l’album. Il titolo del brano invece, ha una doppia ispirazione. Da un lato la Monna Lisa – o Gioconda – di Leonardo da Vinci, mentre la seconda parte è ispirata al personaggio del cappellaio matto di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Articoli correlati

Condividi