5 rockstar arrestate per motivi pazzeschi

Nel corso dei decenni, numerose rockstar sono state alle prese con guai con la giustizia. Sono davvero tantissimi i cantanti e musicisti di alto livello che hanno la fedina penale sporca. Tuttavia, alcune personalità sono state arrestate per ragioni davvero fuori dal comune, al limite dell’assurdo. Ecco, di seguito, 5 rockstar arrestate per motivi pazzeschi, entrate a loro modo nella storia anche per i loro clamorosi eccessi. Ovviamente, dovrebbero essere citati tanti altri personaggi che hanno avuto simili problemi, ma abbiamo scelto coloro che abbiamo ritenuto siano stati protagonisti dei gesti più eclatanti. Da Jimi HendrixMick Jagger, da David BowieJohnny Cash, ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta.

1. Sid Vicious

Iniziamo con un artista completamente fuori di testa, incapace di tenere a bada la propria totale follia. Il bassista dei Sex Pistols fu arrestato per un motivo estremamente grave: l’omicidio della sua fidanzata. La giovane Nancy Spungen fu trovata morta proprio da Sid Vicious, immersa in una pozza di sangue e colpita con una coltellata all’addome. In evidente stato confusionale a causa di un’overdose di eroina e altre sostanze stupefacenti, il musicista non ammise mai di aver commesso l’omicidio. Dopo aver pagato una cauzione per il suo rilascio, venne di nuovo rinchiuso in galera poco dopo per aver scagliato un bicchiere di vetro sul volto di Todd Smith, fratello della cantante Patti.

2. Ozzy Osbourne

Nel suo percorso artistico, Ozzy Osbourne ha avuto a che fare molto spesso con la giustizia. Nel febbraio del 1982, lo storico frontman dei Black Sabbath fu arrestato per aver urinato su una porzione diroccata del muro di Fort Alamo, in Texas. A tutto ciò, bisogna aggiungere che in quella circostanza il signore dell’heavy metal era travestito da donna e, soprattutto, completamente ubriaco. Nel 1984, fu di nuovo rinchiuso in prigione in stato di ebbrezza. Nel mese di agosto 1988, infine, tentò di strangolare sua moglie Sharon dopo aver bevuto la bellezza di quattro bottiglie di vodka. I gesti di follia non gli sono mai mancati.

3. Marilyn Manson

Nella nostra lista non poteva assolutamente mancare Brian Hugh Warner, conosciuto da tutti con lo pseudonimo di Marilyn Manson. Nel 2001, durante un concerto in Michigan, il discusso artista fu arrestato dopo aver sfregato il suo inguine sul capo e sul collo di un pubblico ufficiale. Per un gesto del genere, ricevette l’accusa di aggressione, percosse e condotta sessuale criminale. Un atto davvero poco comprensibile, per il quale il cantautore e attore pagò 4 mila dollari di multa.

4. Jim Morrison

Ecco un altro personaggio che nella sua vita fu arrestato ben più di una volta. Lo storico leader dei Doors fu rinchiuso in galera per la prima volta nel 1963, quando era ancora studente dell’Università della Florida. Jim Morrison fu accusato di aver rubato un casco e un manganello alla polizia locale, oltre ad essere totalmente immerso nell’alcol. Dopo sei anni, The Lizard Man si spogliò durante una sua esibizione e fu di nuovo arrestato, stavolta per atti osceni in luogo pubblico, comportamenti lascivi e ubriachezza.

5. Kurt Cobain

Concludiamo con un’altra rockstar entrata nella storia della musica, ma passata a miglior vita troppo presto. Kurt Cobain fu accusato di vandalismo. Nell’estate del 1986, il frontman dei Nirvana scrisse alcune frasi alquanto controverse sui muri della sua città natale, Aberdeen. Tra queste, “God is Gay” (“Dio è omosessuale”) e “Homosex Rules” (“Potere per gli omosessuali”). Pagò 180 mila dollari di multa e fu condannato a 30 giorni di prigione, seppur con la condizionale.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)