Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody: guarda il video con il dietro le quinte della scena del Live Aid

Bohemian Rhapsody è stato il film rivelazione del 2018, soprattutto per il tipo di prodotto commerciale di cui si parla. Un biopic sulla vita e la carriera di Freddie Mercury nei Queen dal 1970 fino al Live Aid del 1985. Una pellicola che ha riportato in auge la leggenda della rock band britannica. Che ha permesso all’attore protagonista, Rami Malek, di trionfare sia ai Golden Globes che ai BAFTA Awards. E che preannuncia già grandi successi ai prossimi Academy Awards.

Il video del dietro le quinte

In un video pubblicato su YouTube da James Rundle, sono stati ripresi alcuni momenti del dietro le quinte di Bohemian Rhapsody, durante la scena del Live Aid. Impresa cinematografica monumentale che ha saputo rendere alla perfezione la grandiosità di un simile evento. Rami Malek, inquadrato da vicino da una telecamera, si mette seduto al pianoforte e suona l’intro di Bohemian Rhapsody. Ai piedi del palco un gruppo di persone gridano ed esultano, per rendere il rumore della folla durante il concerto. Alle spalle il telo verde che permetterà di aggiungere elementi in fase di montaggio.

Con la voce di Mercury in sottofondo Rami Malek ne imita le movenze al piano e Brian May lo riprende da dietro le quinte con una macchinetta fotografica. La ripresa si conclude così e riprende poi dal momento iniziale. L’elemento destabilizzante ma al tempo stesso di grande interesse, è vedere come in realtà quella scena sia nata dal nulla. Attrezzi e mezzi di scena ovunque, l’occhio del cameraman che segue Malek, poche persone che gridano come se fossero uno stadio intero.

I premi di Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody è stata un’impresa titanica, venuta alla luce dopo dieci anni di lavoro e fatica. Una pellicola intensa, un inno d’amore per i Queen e soprattutto per il loro frontman, Freddie Mercury. Il lavoro dietro le quinte durante la registrazione e il montaggio hanno trasformato un’opera grezza in un capolavoro. I record al botteghino ormai non stupiscono più, così come i premi che si porta a casa. In primis va un riconoscimento a Rami Malek, attore protagonista che veste i panni di Mercury, e che in qualche settimana si è già portato a casa Golden Globe e BAFTA Award. Nella difesa del suo lavoro e del cast, Brian May si era schierato a spada tratta dalla parte di Malek, preannunciando già un Oscar. Chissà se avrà ragione e se l’attore trionferà anche questa volta.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.