Dire Straits, Mark Knopfler parla della nascita di Money For Nothing

Tra i numerosi brani che hanno segnato la storia musicale dei Dire Straits, Money For Nothing occupa senz’altro un ruolo di primo piano. Questo pezzo è stato inserito nel 1985 all’interno dello storico album Brothers in Arms, inserito nell’elenco dei più venduti di ogni epoca. La canzone nacque da una collaborazione d’eccellenza, che ha visto come protagonisti il frontman della band rock britannica, Mark Knopfler, e il leader dei PoliceSting. Un’unione davvero straordinaria, dalla quale non poteva non nascere un singolo dal successo straordinario. Proprio il leader degli Straits racconta tutto ciò che riguarda la nascita di Money For Nothing.

Come è nata la collaborazione tra Knopfler e Sting

Sting partecipò ad ogni singolo aspetto del brano dei Dire Straits. Era presente anche in occasione della sua registrazione, durante la quale si occupò in prima persona dell’intro e dei cori e riprodusse uno dei più grandi successi dei Police, Don’t Stand So Close to Me. In occasione di un’intervista radiofonica rilasciata a Ultimate Classic Rock Nights, Mark Knopfler ha raccontato numerosi particolari della collaborazione tra due artisti così iconici. Il grande chitarrista è stato ben lieto di lavorare a stretto contatto con Sting e gli ha chiesto in maniera diretta di occuparsi di questo pezzo. Al tempo stesso, ha sottolineato di non aver mai avuto rimpianti per aver condiviso i diritti d’autore con il frontman dei Police. Tutto è nato dalla pubblicità dell’emittente televisiva MTV nella quale questi ultimi esclamavano tutti insieme “I want my MTV”.

Perché i Dire Straits scelsero l’aiuto di Sting

Knopfler è rimasto talmente sorpreso da una simile esclamazione, soprattutto perché veniva proferita in un unisono perfetto. “Ho pensato: se aggiungessi le note di Don’t Stand So Close to Me funzionerebbe tutto a meraviglia”, ricorda il leader carismatico dei Dire Straits“Conoscevamo i Police perché avevamo già suonato molto spesso insieme in Germania. Per questo, dissi ai ragazzi che mi avrebbe fatto molto piacere realizzare questo brano con Sting. Non a caso, lo abbiamo trovato in vacanza dalle nostre parti. Ho scelto di utilizzare cinque note di Don’t Stand So Close to Me e il lavoro è andato benissimo. Quando Sting è giunto in studio, mi ha chiesto cosa ci fosse che non andasse. Ma andava davvero tutto alla perfezione”.

Mark non ha quindi nascosto la sua euforia per un progetto che aveva rapidamente preso forma, con la voce di Sting che rappresentava una straordinaria ciliegina su una torta già dal sapore delizioso.

La realizzazione di un video leggendario

Al tempo stesso, del videoclip ufficiale di Money For Nothing non si occupò lo stesso Mark Knopfler in prima persona. Il musicista avrebbe voluto dare vita ad “una sorta di sequenza onirica, con un bambino nella sua cameretta mentre la televisione passava lo spot di MTV”. Fortunatamente, le cose andarono diversamente e il video fu utilizzato con l’utilizzo del computer, diventando tra i primi della storia ad attuare un simile accorgimento tecnico. Inutile dire che il risultato finale fu straordinario, dato che questo video dei Dire Straits fu il primo ad essere trasmesso da MTV Europe il 1° agosto 1987 e vinse gli MTV Video Music Awards come miglior video assoluto e di un gruppo musicale.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)