Perché gli Iron Maiden si chiamano così?

Gli Iron Maiden, gruppo storico heavy metal, sono riusciti a conquistare la fama mondiale, diventando una delle band più influenti del genere. Caratterizzati per la loro musica, per le copertine dei loro album sempre particolari e artistiche, la carriera degli Iron Maiden è piena di spunti per qualsiasi band della nuova generazione, tra i 16 album in studio e le numerose raccolte. Ma quali sono le origini del nome di questo gruppo? Scopriamolo insieme.

Le origini del nome Iron Maiden

Il gruppo britannico nasce nel 1975 a Leyton, per l’idea di Steve Harris, il bassista della band. Fu proprio Harris ad inventare il nome Iron Maiden, ispirato dal film L’uomo della maschera di ferro, uscito nel 1977, un adattamento del Visconte di Bragelonne. Nel film appariva il famoso strumento di tortura detto vergine di Norimberga (o vergine di ferro), che in inglese viene tradotto in iron maiden.

La vergine di ferro è un particolare strumento di tortura, un sarcofago che ricorda vagamente la figura di una donna. All’interno del sarcofago ci sono affilate punte metalliche o lame. Il soggetto della tortura doveva entrare ed essere chiuso all’interno, subendo le sofferenze di una morte lunga e dolorosa, vista la posizione studiata delle lame all’interno.

I successi della band

Con oltre 100 milioni di copie vendute, il gruppo è uno dei gruppi heavy metal di maggior successo. Hanno ricevuto ben tre nomination ai Grammy Awards, con Fear of the Dark, The Wicker Man ed El Dorado. Con El Dorado è arrivata anche la statuetta per la miglior performance nel genere metal, premio consegnato al miglior brano del genere. Numerosi i successi nei premi dedicati al mondo del metal, soprattutto con il Metal Hammer Awards, che li ha visti più volte vincitori.

 

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.