Di cosa si sono occupati i membri dei Motley Crue in questi anni di inattività?

Dopo tanta attesa, dopo tante notizie smentite e poi riprese, è ormai ufficiale: I Motley Crue si sono riuniti. I padrini del glam metal faranno un ultimo giro di campo prima del loro addio definitivo. E pensare che la band di Nikki Sixx, Tommy Lee, Vince Neil e Mick Mars sei anni fa firmò un contratto che avrebbe impedito futuri concerti una volta concluso il “Final Tour”, a meno che tutti i membri non fossero d’accordo per una reunion (clausola considerata altamente improbabile all’epoca).

L’ultimo concerto dei Motley Crue e il successo del biopic “The Dirt”

L’ultimo concerto dei Motley risale al 31 dicembre del 2015 a Los Angeles, poi i membri del gruppo hanno deciso di prendere strade diverse. Tuttavia, il successo del controverso biopic “The Dirt” targato Netflix, ha portato in auge la band: facendo ripartire una perfetta macchina glam metal, pronta a riprendersi il proprio posto nella storia della musica. L’annuncio della reunion, diffusa dall’edizione statunitense di ‘Rolling Stone’, ha confermato che la band terrà anche un tour nel 2020, in compagnia di Def Leppard e Poison. 

Arrivati a questo punto, sorge spontanea una domanda: cosa hanno fatto i membri dei Motley Crue in questi ultimi anni, mentre ognuno percorreva la sua strada? Tra problemi legali, dispute familiari, risse e nuove produzioni musicali, ognuno è stato impegnato in qualcosa.

Gli ultimi anni dei membri dei Motley Crue, tra problemi legali, dispute familiari, risse e nuove produzioni musicali

Partiamo dal batterista, Tommy Lee. Il musicista greco naturalizzato statunitense non è stato certo con le mani in mano: ha collaborato, tra i tanti, con i Smashing Pumpkins  per la realizzazione dell’LP “Monuments to an Elegy”. Lee si è unito, poi, con Courtney Love per il singolo “You Know My Name”, con DJ Aero e con il rapper Post Malone. Lo scorso settembre, poi, ha anche ammesso di voler pubblicare un nuovo album da solista. Recentemente, invece, si è sposato con la star di internet Brittany Furlan.

Il chitarrista Mick Mars, invece, si è impegnato sin da subito in nuove collaborazioni. In questi anni ha lavorato con l’ex Motley Crue, John Corabi, con Ivan Moody dei Five Finger Death Punch e col musicista country Travis Tritt. Anche lui, così come Lee, sta preparando un nuovo lavoro da solista.

Nikki Sixx, poi, è probabilmente quello che si è impegnato più di tutti, su più fronti. Nel periodo di riflessione dei Motley Crue, il bassista, ha pubblicato due album con la sua band Sixx AM e ha continuato a gestire il suo programma radiofonico. Nel frattempo, tra un impegno musicale e l’altro, ha anche pubblicato la sua biografia: “The Heroin Diaries”, diventata prima un musical di Broadway e poi una mostra fotografica itinerante.

Certamente non potevamo trascurare il frontman della band, Vince Neil. Il cantante statunitense è l’unico a non aver prodotto nuova musica, ma è riuscito a trovare comunque il modo di tenersi occupato. Neil, infatti, prima ha sfiorato una rissa con Nicolas Cage a Las Vegas, poi ha avuto un intenso scontro verbale col disc jockey Boy George.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)