gtag('config', 'UA-102787715-1');

Red Hot Chili Peppers – 5 curiosità sulla band di Los Angeles

I Red Hot Chili Peppers sono una delle band più amate e apprezzate del pianeta. Il gruppo capitanato da Anthony Kiedis, non a caso, ha venduto più di 80 milioni di dischi nel mondo, di cui 33 solo negli Stati Uniti. In questi 36 anni di carriera quei 4 ragazzacci di Los Angeles ne hanno combinate davvero di tutti i colori: andiamo quindi a scoprire 5 curiosità sull’iconica band di Los Angeles.

Anthony Kiedis è vegano

Probabilmente non tutti sanno che il frontman della band, Anthony Kiedis, è un convinto vegano. Proprio così, dietro quella maschera da rockstar si nasconde un ragazzo tenero e premuroso. La sua idea è più o meno questa: “Perché gli animali dovrebbero essere sottoposti a certe atrocità? Per soddisfare l’appetito di grassi uomini divoratori di Hamburger?”. Nel 2008, inoltre, gli è stato conferito il premio della PETA “Sexiest Male Vegetarian Alive”. Anche Flea ha una certa passione per gli animali: il bassista possiede infatti 3 alveari con oltre 200.000 esemplari!

Il primo nome della band

La band statunitense si esibì per la prima volta nel febbraio del 1983 in un locale chiamato “California’s Rhythm Lounge”. Per la loro prima esibizione dal vivo, Khiedis e soci, scelsero un nome piuttosto lungo e curioso: “Tony Flow and the Miracoulosly Majestic Masters of Mayhem”. In quell’occasione suonarono il brano scritto da Kiedis “Out in L.A.” e, il pubblico, rimase talmente stupito che chiese al gruppo di tornare la settimana seguente. I ragazzi si presentarono la volta successiva sotto il nome di “Red Hot Chili Peppers”.

L’arresto di Flea e Chad Smith

I membri dei Red Hot Chili Peppers ne hanno combinate di tutte i colori nella loro carriera. Una volta, ad esempio, Flea e Chad Smith durante le riprese di MTV’s Spring Break saltarono giù dal palco, afferrarono una donna e iniziarono a sculacciarla. I due furono giustamente accusati di aggressione e disturbo della quiete pubblica.

La carriera cinematografica

Parallelamente alla carriera musicale, Kiedis e Flea, si sono dedicati anche quella cinematografica. La prima vera esperienza come attore di Anthony Kiedis è stata per il film F.I.S.T., in cui interpretava il figlio di Sylvester Stallone. Successivamente, il cantautore statunitense è apparso nel film Point Break, insieme a Patrick Swayze e Keanu Reeves. Michael Peter Balzary, in arte Flea, è invece apparso in Ritorno al futuro parte II e III, Paura e Delirio a Las Vegas, Il Grande Lebowski, Belli e Dannati e Suburbia. Nel 1994, inoltre, i due musicisti presero parte allo stesso film: Sesso e fuga con l’ostaggio.

La storia di Under The Bridge

Chi ascolta i Chili Peppers conoscerà sicuramente il brano “Under The Bridge”. Il capolavoro del 1991, in realtà, è nato come una poesia, come uno sfogo del cantante Kiedis in un periodo particolarmente sensibile della sua vita. È stato Rick Rubin, produttore della band, a convincere il frontman a tramutare quella poesia in una canzone. Inoltre, forse non tutti sanno che al coro dell’epica Under The Bridge partecipò anche la madre di Frusciante, Gail, insieme ad alcune sue amiche.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)