gtag('config', 'UA-102787715-1');

Il 18 agosto del 1979 iniziava l’ultimo tour di Bon Scott con gli AC/DC

Il 18 agosto del 1979 iniziava l’ultimo tour di Bon Scott con gli AC/DC. Prima della grande affermazione della formazione australiana con Back in Black, la band ha trovato nel suo primo grande leader – Bon Scott – il motivo di un successo incredibile, che ha portato gli AC/DC ad essere apprezzati e amati in tutto il mondo. Vogliamo raccontarvi, allora, l’ultimo tour di Bon Scott con gli AC/DC, realizzato prima che Highway To Hell raggiungesse il successo mondiale e, ovviamente, per pubblicizzare lo stesso.

L’ultimo tour di Bon Scott con gli AC/DC del 1979

L’Highway To Hell Tour, l’ultimo tour di Bon Scott con gli AC/DC, ha avuto inizio nel 18 agosto del 1979, dopo una prima data preliminare che ha visto impegnata la formazione a Bilzen, in Belgio. Il tour ha visto impegnata la formazione in alcune date “di riscaldamento” in Europa, prima del vero e proprio show realizzato in Nord America ed Europa, fino al 27 gennaio del 1980 che rappresenta l‘ultimo concerto di Bon Scott in assoluto.

Nonostante la grande mole di concerti che la band australiana ha realizzato, la qualità e il talento di Bon Scott sono stati incredibili fino alla fine della sua carriera, determinando il successo di una band che trovava l’affermazione mondiale grazie al sesto album in studio della band. La setlist tipica dei concerti, pur con qualche cambiamento in Europa (dove veniva esibita T.N.T.) è stata la seguente:

  1. “Live Wire”
  2. “Shot Down in Flames”
  3. “Hell Ain’t a Bad Place to Be”
  4. “Sin City”
  5. “Problem Child”
  6. “Walk All Over You”
  7. “Bad Boy Boogie”
  8. “The Jack”
  9. “Highway to Hell”
  10. “High Voltage”
  11. “Girls Got Rhythm”
  12. “Whole Lotta Rosie”
  13. “Rocker” [encore]
  14. “If You Want Blood You’ve Got It”
  15. “Let There Be Rock”

Le recensioni e le critiche ai concerti della band australiana

Il tour degli AC/DC ha rappresentato un vero e proprio successo in tutto il mondo, tanto da dimostrare che – fino al suo ultimo concerto in assoluto – Bon Scott si è mostrato come il vero grande leader della band, e la band stessa incredibilmente talentuosa.

Basti leggere, a proposito, una recensione del concerto che fu scritta dopo l’esibizione degli AC/DC in Texas: “Il suono unico degli AC/DC è fornito dalla voce affaticata dal cantante Bon Scott. La voce di Bon Scott ha trasmesso emozione alla folla. L’elevata energia della musica ha tenuto i membri del pubblico sul pavimento dell’auditorium in piedi per tutto lo spettacolo. Solo in pochi non erano in piedi. La musica ha persino fatto sì che venissero scalate letteralmente le pareti per sedersi su una piccola sporgenza, al fine di vedere la band in costante movimento.”

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.