26 settembre 2021 04:43 domenica

Kurt Cobain, come il leader dei Nirvana ha ispirato la società odierna

Che Kurt Cobain e i suoi Nirvana siano stati molto importanti per il cambiamento della società moderna è davvero innegabile. Il loro comportamento, la loro musica e in generale i loro atteggiamenti sono stati dei motori incredibili per la diffusione di un diverso tipo di approccio umano. Vediamo allora come il leader dei Nirvana ha ispirato la società odierna e non possiamo non partire da un apparato estetico sia di Kurt Cobain che della band in generale. Di certo l’immagine di Kurt ha fatto nascere molto altro e ha ispirato moltissimi artisti, anche del giorno d’oggi. In più, è stato preso come figura di spicco, quasi idolatrato (senza il quasi anche) da moltissimi giovani. Ma perché?

FIGURA CHIAVE DEL GRUNGE

I Nirvana sono stati probabilmente la band più importante, la band davvero esponente del genere Grunge americano (e non solo). Il motivo è soprattutto dovuto ai testi aggressivi e al contempo caratterizzati da una vena di tristezza mista ad una rabbia di fondo. Non c’è dubbio che Kurt sapesse suonare molto bene la chitarra, anche se lui non era dello stesso parere e soprattutto che fosse un buon cantante. Ma non stiamo parlando di un cantante “bravo” (come poteva essere Freddie Mercury o Jon Bon Jovi), ma di un cantante incurante dell’intonazione e che se ne fregava di tutto. Questo era puramente Grunge, che attingeva anche dal rock classico e dal punk.

IL TRAGICO ADDIO

Come sappiamo, Kurt si suicidò in maniera tragica lasciando una lettera prima di morire. Dopo quell’overdose di eroina e dopo lo sparo di fucile non c’è dubbio che il mondo musicale (e non solo) cambiò. Ma cosa disse in quella lettera? Scrisse: “Io non provo più emozioni nell’ascoltare musica e nemmeno nel crearla e nel leggere e nello scrivere da troppi anni ormai. Questo mi fa sentire terribilmente colpevole […] Il fatto è che io non posso imbrogliarvi, nessuno di voi. Semplicemente non sarebbe giusto nei vostri confronti né nei miei. Il peggior crimine che mi possa venire in mente è quello di fingere e far credere che io mi stia divertendo al 100%. A volte mi sento come se dovessi timbrare il cartellino ogni volta che salgo sul palco. Ho provato tutto quello che è in mio potere per apprezzare questo…

BJORN BORG E KURT COBAIN

Kurt si era semplicemente stufato. Come Bjorn Borg, il leggendario tennista che aveva praticamente vinto tutto a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta. Anche lui si era stancato di vincere e a soli 26 anni si ritirò. Come Kurt Cobain, anche Borg fu risucchiato nel circolo della droga e della depressione, salvato dal suicidio dalla compagna dell’epoca (la cantante Loredana Bertè). Kurt Cobain fece un gesto che Borg non fece, perché si uccise. Fu coraggio o solamente depressione? Noi optiamo per la seconda, nonostante Kurt fosse famoso in tutto il mondo e davvero amato da tutti. Ma non bastava il successo, alcune persone non riescono ad andare d’accordo con la fama e l’essere sulla bocca di tutti. L’amore poi non lo aiutava data la relazione piuttosto difficile con Courtney Love che gli diede anche una figlia.

L’IMMAGINE ESTETICA

Molto spesso si vede il rocker come una figura molto esagerata, dedito alle droghe, affamato di sesso e di groupie e vestito praticamente di pelle. Kurt invece no, celebre era infatti il suo maglione del concerto Unplugged, uno dei live più famosi di sempre. A lui dell’immagine non importava granchè, la sua figura era già forte abbastanza. Da quel momento molti cantanti, leader e rockstar iniziarono ad abbandonare la trasgressione visiva degli abiti, puntando di più sulle canzoni e sul contenuto. Se pensate poi che molte ragazze sono passate dal prendere come idolo Kurt Cobain a vedere oggi in Tommaso Paradiso un’ispirazione, vediamo che non c’è stato miglioramento. Ma il leader dei Nirvana ha ispirato la società odierna, incurante delle conseguenze.

Share