30 novembre 2021 23:05 martedì

Le rockstar che odiano i loro più grandi successi

Chrissie Hynde non voleva pubblicare Brass In Pocket

Prima di prendere in considerazione altri nomi di grandissimo livello, e che hanno ottenuto un grande successo, vogliamo sottolineare una parentesi che, nella storia britannica, ha dimostrato come anche brani odiati dagli artisti che li hanno realizzati possano ottenere un successo di grandissimo livello. Il brano di cui vogliamo parlarvi a proposito è Brass In Pocket, canzone de The Pretenders che non soltanto è giunta al primo posto della classifica britannica relativa alle vendite, ma ha ottenuto anche il Grammy per la miglior interpretazione canora da parte di una band o di un duo.

A considerare tutto questo successo, ci si chiederebbe che cosa c’è di strano e perchè Brass In Pocket sia presente all’interno di questa classifica che riguarda le rockstar che odiano i loro più grandi successi. In effetti, la leader della formazione dei Pretenders, Chrissie Hyndie, ha dichiarato di aver sempre odiato il brano che ha ottenuto grandissimo successo, e addirittura non voleva pubblicarlo. La storia racconta di uno scontro con il suo produttore, che si concluse con “Dovrai prima passare sul mio cadavere”. Peccato per lei, nonostante abbia fatto le fortune di tutti, che il produttore non l’abbia ascoltata, pubblicando il brano come singolo.

Il brano, nel 1980, come abbiamo dichiarato precedentemente è diventato primo in classifica in Gran Bretagna, destando un vero e proprio orrore per la cantante, che successivamente dichiarò in merito: “Non ho mai pensato che fosse un pezzo così bello. Era pop? Motown? Rock? Era un pezzo che non si capiva neppure da solo. Mi sono venuti i brividi quando ho sentito la mia voce su quelle prime incisioni dei Pretenders e poi quella fottuta canzone è andata in cima alle classifiche! Ricordo che passeggiando per Oxford Circus l’ho sentita uscire dalle radio della gente e ne ero avvilita.

Share