24 June, 2021, 09:06

Oasis, Noel Gallagher: “Quella volta che ho copiato un brano di…”

Nel corso della storia della musica, i casi di plagio sono pressoché infiniti. Si dice spesso che le note siano solo sette e che copiarsi sia alquanto facile proprio per questo motivo. Ad ogni modo, c’è chi ha confessato di essere ricorso ad uno stratagemma del genere per dare vita ad alcuni dei più grandi successi della propria carriera musicale. Una situazione di questo tipo riguarda anche gli Oasis, gli autentici pionieri del cosiddetto brit pop che si sarebbero ispirati in maniera piuttosto evidente ad un’autentica icona della musica mondiale.

Cosa disse Noel Gallagher in un’intervista

Quando il progetto Oasis era ancora in essere, Noel Gallagher rilasciò un’intervista alla rivista Q nella quale fece una confessione senz’altro molto interessante. Nell’edizione del mese di gennaio del 1997 del giornale britannico, l’artista aveva candidamente ammesso di aver copiato un brano di uno dei cantautori dal talento più fulgido della storia della musica rock e non solo. Stiamo parlando di David Bowie, conosciuto da molti con il soprannome di Duca Bianco e scomparso tragicamente il 10 gennaio 2016 all’età di 69 anni.

Il brano del Duca Bianco che ispirò gli Oasis

Qual era il brano tanto amato da Noel Gallagher e da suo fratello Liam? Stiamo parlando di All the Young Dudes, pezzo risalente al 1972 e inserito nell’album Moot The Hoople. Noel confessò senza alcun problema di aver attinto a piene mani da questa canzone, rielaborando il riff principale in ben due occasioni. Una copia doppia, in pratica, della quale l’ex frontman della band di Manchester non si è mai vergognato in virtù di una forte predilezione nei confronti di un autentico maestra.

Alla domanda sull’eventuale plagio del brano del Duca Bianco, Noel Gallagher non ha avuto esitazioni: “È stato assolutamente vero. Certo, ho ricavato ben due canzoni da quella di Bowie”. La prima corrisponde a Don’t Look Back in Anger, risalente al 1995. La seconda coincide con Stand By Me, incisa due anni dopo. Due successi straordinari, che però non erano totalmente farina del sacco degli Oasis. Noel aggiunse anche che Bowie non intentò alcuna causa contro le due copie perpetrate ai suoi danni.

La forte ammirazione di Noel Gallagher per David Bowie

Nel corso del suo percorso musicale, Noel Gallagher non ha mai nascosto la sua predilezione per David Bowie. Il musicista ha raccontato il momento in cui ha scoperto la morte di un suo autentico idolo: “Mia moglie è entrata nella mia camera da letto in lacrime. Pensavo che uno dei nostri bambini fosse deceduto. Poi mi dice che è morto David Bowie”. La reazione dell’artista è stata piuttosto attonita di fronte alla morte di uno dei suoi cantanti preferiti, icona per milioni di appassionati. Quel 10 gennaio 2016 fu una data impossibile da dimenticare. Tra gli altri brani amati da Noel, vanno segnalati FashionIn The Heat of the MorningThe Jean GenieHeroesLet’s Dance.

Share