17 settembre 2021 18:14 venerdì

Grave lutto nel mondo del rock, è morto Keith Olsen: aveva collaborato con Ozzy Osbourne e Scorpions

Un gravissimo lutto nel mondo del rock è quello che ha riguardato Keith Olsen, storico produttore statunitense il cui nome è legato a tante entità musicali che hanno fatto la storia. Non sono state rese note le cause della morte dello statunitense, che ha sicuramente fatto la storia e che adesso – con la sua grave e tragica morte – ha generato un vero e proprio vuoto nel mondo del rock e non solo. Nella sua vita, Keith Olsen è stato produttore di realtà di grandissimo livello, come Ozzy Osbourne, Fleetwood Mac, Scorpions, Santana, Journey, Foreigner, Magnum, Whitesnake, Rick Springfield e soprattutto Emerson, Lake & Palmer, oltre che di diverse colonne sonore presenti in film di grande rilievo, come Top Gun, Footloose e Flashdance. 

Chi era Keith Olsen, storico produttore statunitense

La morte di Keith Olsen, storico produttore statunitense che ha fatto la storia grazie alla collaborazione con tantissime realtà musicali fondamentali nella storia del rock e non solo, ha rappresentato una vera e propria tragedia nel mondo della musica. Raramente capita che un produttore abbia un’importanza che può essere paragonata a quella di un artista: nel caso di Olsen, che ha collaborato con tantissime entità grazie alla realizzazione di veri e propri capolavori, ciò è stato possibile.

Nato a Sioux Falls, Olsen ha maturato – nella prima parte della sua vita – una grande passione per musica leggera, musica classica e jazz. In un primo momento della sua storia, Keith Olsen ha lavorato come bassista in diverse formazioni minori e di diverse inclinazioni musicali e artistiche, prima di affermarsi come storico produttore. La sua carriera nella produzione si è avviata a partire dal suo trasferimento a Los Angeles, che l’ha visto promuovere formazioni locali, trascinandole verso il successo. Nella sua carriera Keith Olsen ha collaborato, tra gli altri, con Ozzy Osbourne, Fleetwood Mac, Scorpions, Santana, Journey, Foreigner, Magnum, Whitesnake, Rick Springfield e Emerson, Lake & Palmer.

La discografia parziale di Keith Olsen

Nella sua carriera da produttore di tantissime realtà musicali di grandissimo livello, Keith Olsen ha avuto modo di realizzare dei prodotti di grande importanza, che sono evidenziati all’interno della sua discografia parziale. Seguono i prodotti in questione:

  • Fleetwood Mac – Fleetwood Mac (1975)
  • Grateful Dead – Terrapin Station (1977)
  • Bob Weir – Heaven Help the Fool (1978)
  • Foreigner – Double Vision (1978)
  • Santana – Marathon (1979)
  • Pat Benatar – Crimes of Passion (1980)
  • Rick Springfield – Working Class Dog (1981)
  • Pat Benatar – Precious Time (1981)
  • Sammy Hagar – Standing Hampton (1982)
  • Rick Springfield – Success Hasn’t Spoiled Me Yet (1982)
  • Sammy Hagar – Three Lock Box (1982)
  • Heart – Passionworks (1983)
  • Kim Carnes – Café Racers (1983)
  • Joe Walsh – The Confessor (1985)
  • 38 Special – Strength in Numbers (1986)
  • Bad Company – Fame and Fortune (1986)
  • Whitesnake – 1987 (1987) – con Mike Stone
  • Starship – No Protection (1987)
  • REO Speedwagon – The Hits (1988) – brani inediti
  • Night Ranger – Man in Motion (1988)
  • Ozzy Osbourne – No Rest for the Wicked (1988) – con Roy Thomas Baker
  • Whitesnake – Slip of the Tongue (1989) – con Mike Clink
  • Scorpions – Crazy World (1990)
  • Eddie Money – Right Here (1991)
  • Shadow King – Shadow King (1991)
  • Lynch Mob – Lynch Mob (1992)
  • Emerson, Lake & Palmer – In the Hot Seat (1994)
  • Warrant – Rockaholic (2011)

 

Share