23 settembre 2021 22:01 giovedì

Perché la leggendaria band dei Kinks fu bandita dagli Stati Uniti?

Quale è il motivo perché la leggendaria band dei Kinks fu bandita dagli Stati Uniti? I Kinks hanno un ruolo importante nella “British Invasion” degli anni ’60 in America ma, a differenza delle loro controparti come i Beatles o gli Who, il gruppo guidato da Ray Davies non raggiunse il nome familiare di dimensioni riempitive. Solo sulla base della loro musica, i Kinks sono di fatto molto talentuosi e bravi, soprattutto considerando che la loro musica catturava lo spirito della Gran Bretagna che a quel tempo era intrigante per il pubblico americano.

Gli spettacoli pezzi dei Kinks

Oltre ad accattivanti anglofili, i Kinks erano anche famosi per i loro spettacoli di rock and roll. Ha guadagnato alla band una notoria reputazione. Non perché fossero casinisti e pazzi come gli Who o provocassero lo stesso pandemonio dei Beatles, ma fuori dal palco l’equipaggio erano un vero spasso. Il loro comportamento ha visto rapidamente il gruppo bandito dagli Stati Uniti. I Kinks erano una band che beveva e che portava la festa in ogni città in cui vivevano con il loro stile di vita selvaggio a volte fuoriuscito sul palco.

Lo scontro tra i membri

Una di queste occasioni, nel maggio del 1965, vide uno scontro sul palco avvenire tra il fratello di Ray, Dave Davies e il batterista Mick Avory. Questa amara lotta ha lasciato Davies in ospedale e ha portato Avory in prigione. Faceva parte di una lunga serie di dispetti che i vari membri si facevano tra di loro. Il tour di quel tempo fu davvero caotico, a dir poco, le scarse vendite di biglietti all’inizio del tour obbligarono il promotore Betty Kaye a non pagare i Kinks in contanti, come aveva promesso. Ciò comprensibilmente fece incazzare la band.

Le critiche pesanti alla band

Per rappresaglia, i membri si sono esibiti un set corto al loro show di Reno e hanno lasciato il pubblico di Sacramento a bocca asciutta per non aver fatto sentire la versione estesa di “You Really Got Me”. Le cose poi peggiorarono quando la band decise di annullare il loro show a San Francisco se non avessero pagato in anticipo. È stata l’ultima goccia per il promotore e ha visto presentare una denuncia formale alla Federazione americana dei musicisti.

L’incidente e le minacce

Ray Davies ha ricordato vividamente l’incidente nella sua autobiografia: “Qualcuno che ha detto di aver lavorato per la compagnia televisiva si è avvicinato e ci ha accusato di essere in ritardo. Quindi ha iniziato a fare commenti anti-britannici. Cose come “Solo perché lo hanno fatto i Beatles, ogni giovane limpido e con la faccia sporca pensa di poter venire qui e fare carriera per se stesso. Quando i russi prenderanno il controllo della Gran Bretagna, non aspettarti che verremo e ti salveremo questa volta. Kinks, eh? Bene, una volta che ho presentato il mio rapporto su di voi ragazzi, non lavorerete mai più negli Stati Uniti. Scoprirai quanto è potente l’America, brutti bastardi!”. Ecco perché la leggendaria band dei Kinks non sfondò negli USA.

Share