27 settembre 2021 00:39 lunedì

Alice Cooper, Ecco perché Only Women Bleed non è una canzone scandalosa

Alice Cooper è un mago nello scandalizzare la gente. Non a caso, è considerato uno dei principali esponenti dello shock rock, un genere in cui – come si intuisce – lo scopo è sconvolgere il pubblico. Il cantante ci è sempre riuscito, ma non si è limitato solamente a questo. Con la sua band prima e poi come solista ha sempre composto brani molto particolari e interessanti, veri capolavori dell’hard rock e non solo. Certo, ha costruito un personaggio particolare, a partire dal nome dal valore ossimorico che si scelse come pseudonimo ed avvalendosi di un trucco particolare, di vari oggetti di scena ed anche di un vero boa. Tuttavia, non è tutto qui. Uno dei brani più amati di Alice Cooper, Only Women Bleed, lo dimostra. Canzone spesso fraintesa, non ha alla base solamente l’idea di scandalizzare, anzi, tutt’altro.

L’inquietudine di Welcome to my nightmare

A contribuire a far fraintendere il significato di Only Women Bleed vi è senza dubbio l’album da cui proviene. Welcome to my nightmare, primo disco davvero solista per Alice Cooper, ha infatti alla base una trama davvero inquietante. Si tratta di un concept album il cui protagonista di nome Steven scivola lentamente nella pazzia, divorato da un costante incubo in cui rischia di essere preda di una Vedova Nera. Ci sono riferimenti alla necrofilia e all’omicidio dentro questo disco e lo stesso Steven diventerà poi alla fine un vero killer.

Only Women Bleed: Alice Cooper dalla parte delle donne

Il primo estratto da Welcome to my nightmare fu proprio Only Women Bleed. Questa è una ballad scritta con Dick Wagner ed è uno dei più grandi successi del cantante. Tuttavia, non si inserisce quanto le altre nel contesto della storia, nel senso che non svela il punto di vista di Steven, probabilmente potrebbe riguardare il matrimonio dei suoi genitori e quindi il suo passato. Erroneamente il sangue del titolo (“Solo le donne sanguinano”) viene interpretato come un riferimento alle mestruazioni, ma non lo è e neppure si riferisce al sangue vero e proprio. Infatti, Only Women Bleed descrive un matrimonio violento in cui la donna è vittima. Quel sangue sta a rappresentare quindi non quello fisico, o quantomeno non solamente, ma una sofferenza più profonda. Quella di tutte le donne che subiscono e si ritrovano da sole contro un carnefice. Alice Cooper con questo brano non ha voluto inserire soliti riferimenti inquietanti o elementi macabri, che pur sono sempre presenti, ma si schiera a pieno titolo dalla parte della vittima. La canzone è uscita nel 1975 e risulta, purtroppo, ancora tristemente attuale.

Share