15 May, 2021, 20:30

5 canzoni che un chitarrista non può non conoscere

La chitarra è uno degli strumenti fondamentali per la nascita dei brani che hanno fatto la storia del Rock. Sebbene, ad oggi, la sei corde non ricopra più un ruolo di protagonista in vetta alle classifiche di vendite di tutto il mondo, questa continua ad appassionare milioni di giovani, spingendoli ad intraprendere un percorso in musica. La storia dello strumento fu resa ancor più affascinante dai suoi capostipiti. Alcune tra le più grandi star del Rock che, ancora oggi, fanno sognare milioni di appassionati, hanno scolpito il proprio nome nell’eternità a partire dal suono di una chitarra elettrica. Ci sono alcune canzoni famosissime che, chi suona la chitarra, non può non avere in playlist. Si tratta di tracce straordinarie, che presentano riff iconici, capaci di strabiliare anche gli ascoltatori più esigenti. In questa classifica abbiamo raccolto alcune tra le canzoni che un chitarrista non può non conoscere.

Van Halen – Eruption

Tratta dal primo, glorioso album dei Van Halen, Eruption è una pietra miliare assoluta della storia del Rock. Il brano sancì il punto di svolta definitivo della chitarra moderna, attraverso lo slancio furioso con cui il compianto Eddie aggredisce la chitarra, pur non disdegnando un elevatissimo pragmatismo ove occorre. Ancora oggi, Eruption è una colonna portante della storia della chitarra. Si tratta di una delle canzoni che un chitarrista dovrebbe assolutamente conoscere.

Eric Clapton – Layla

Che si tratti della straordinaria versione acustica o dell’iconica originale tratta da Layla and Other Assorted Love Songs di Derek And The Dominos del 1970, Layla è una delle canzoni più importanti nel background di un chitarrista. L’apporto di Eric Clapton sulla storia del Blues è profondissimo. Il Riff e le sezioni soliste di Layla, rappresentano ancora oggi lavori eclettici e brillanti. Slowhand compose il brano come struggente grido d’amore nei confronti dell’amata Pattie Boyd, dando vita ad uno degli inni del Rock più evocativi in assoluto.

Guns N’Roses – Sweet Child O’Mine

Slash è uno dei chitarristi più famosi nella storia del Rock. La sua figura continua ad appassionare milioni di giovani in tutto il mondo, spingendoli verso la musica. Tra le canzoni che un chitarrista dovrebbe assolutamente conoscere, quindi, non poteva mancare il capolavoro dei Guns N’Roses, Sweet Child O’Mine. Come ogni loro più grande hit, Sweet Child si basa su un tripudio di chitarre dalla caratura elevatissima. Suoni travolgenti ed assoli virtuosi dominano la traccia, rendendola un must assoluto nel bagaglio di un musicista.

Stevie Ray Vaughan – Pride And Joy

Rilasciata come singolo nel 1982, Pride And Joy è, forse, il brano più famoso ed apprezzato di Stevie Ray Vaughan e dei suoi Double Trouble. Si tratta di un Blues a dir poco iconico, basato sulle famosissime 12 Barre. Il ritmo Shuffle con cui è strutturato, viene adornato con grande maestria dall’impressionante tocco di Stevie Ray Vaughan.

Jimi Hendrix – Little Wing

Costruire una classifica come questa può essere un compito particolarmente arduo. La storia della chitarra Rock è particolarmente variegata, il suo firmamento, ancor più brillante. Jimi Hendrix viene, ormai, considerato all’unanimità come il più grande Guitar Hero di tutti i tempi, essendo stato la massima fonte d’ispirazione di alcuni dei più grandi chitarristi di tutti i tempi. Gran parte degli appassionati e addetti ai lavori, concordano nell’affermare che, quella di Little Wing, sia una delle migliori progressioni d’accordi mai composte.

Share