31 July, 2021, 21:37

Pink Floyd, tutte le canzoni che hanno dedicato a Syd Barrett

Syd Barrett è forse uno dei personaggi più misteriosi e complessi della storia del rock. Il suo nome è accostato naturalmente a quello dei Pink Floyd, band con cui ha raggiunto il successo, gruppo in cui è riuscito a mettere a nudo la sua identità, diventandone alla fine il vero leader. Questo, naturalmente, fino a quando non è giunto l’inesorabile declino. La storia di Syd Barrett la conosciamo tutti: un raro disturbo mentale, massicce assunzioni di LSD e l’allontanamento del gruppo segnarono inevitabilmente la sua carriera. I restanti membri della band molto spesso sono tornati sull’argomento, sull’allontanamento di Syd Barrett e sulla sua malattia, ammettendo di sentirsi ancora in colpa per tutto ciò che è successo. I Pink Floyd, inoltre, hanno omaggiato più e più volte il loro ex leader, attraverso il mezzo più naturale possibile: la musica.

Pink Floyd, tutte le canzoni che hanno dedicato a Syd Barrett

I Pink Floyd, come dicevamo, in diverse occasioni hanno ammesso di sentirsi ancora in colpa per la morte di Syd Barrett. Ad inizio anno il batterista Nick Mason ad esempio aveva detto:

“Purtroppo quando guardiamo indietro ci rendiamo conto di aver sbagliato qualcosa. Siamo consapevoli di aver fatto davvero poco per lui, non siamo stati in grado di affrontare una situazione così delicata.”

Brian Damage

La band britannica, in un modo o in un altro, ha sempre cercato di rendere omaggio a Barrett, soprattutto attraverso le loro canzoni. La prima volta fu in “Brian Damage“, penultima traccia dell’album The Dar Side of the Moon. Significativa è la frase “è se la band in cui fai parte inizia a suonare brani diversi…” : si tratta, naturalmente, di un chiarissimo riferimento diretto a Barrett.

Shine On You Crazy Diamond

La band ha poi rivolto l’attenzione su Barrett l’anno successivo, attraverso il brano “Shine On You Crazy Diamond“, scritta da Gilmour, Waters e Right nel 1974 e inserita poi nel concept album del 1975 ‘Wish You Were Here’. Il brano in questione è, dall’inizio alla fine, uno struggente omaggio al compianto Syd Barrett.

High Hopes

La terza traccia che i Floyd hanno scritto per Barrett risale invece all’era post-Waters: stiamo parlando naturalmente di ‘High Hopes‘. Pubblicato come singolo insieme a Keep Talking, High Hopes appare nel penultimo album dei Pink Floyd “The Division Bell“. In questa traccia Gilmour ripercorre i primi passi della band e con un certo dispiacere ammette: “l’erba era più verde, la luce era più brillante quando gli amici ti circondano in notti piene di stupore”

Share