16 May, 2021, 17:27

Quentin Tarantino elogia Elvis Presley: “da piccolo pensavo fosse la voce della verità”

Sono anni ormai che musica e cinema si intrecciano. Pensando ai grandi film del passato, non possiamo far altro che collegarli alle proprie, leggendarie, colonne sonore. Oppure, ancora, pensando al cinema e alla musica non possiamo non nominare il Maestro Ennio Morricone. Oggi, invece, vogliamo soffermarci su un binomio tutto nuovo: quello formato dal re del rock and roll Elvis Presley e dall’iconico regista di Kill Bill Quentin Tarantino.

La passione del regista di Kill Bill per il rock

Che il regista e attore Quentin Tarantino sia un amante della musica di certo non è una novità. Vi basterebbe, infatti, guardare anche solo uno dei suoi film per capire quanto sia importante la musica nella sua vita. Sono tantissime, poi, le pellicole del regista statunitense che contengono brani rock. Recentemente, inoltre, Quentin Tarantino -interrogato sull’argomento- ha voluto fornire un suo personale giudizio sul cosiddetto re del rock and roll: Elvis Presley.

Quentin Tarantino elogia Elvis Presley: “da piccolo pensavo fosse la voce della verità”

“Quando ero giovane pensavo che Elvis Presley fosse la voce della verità”. Esordisce Quentin Tarantino, aggiungendo: “Sono stato sempre un grande appassionato di rock ed un grande fan di Elvis. Credo che The Sun Session sia uno dei più grandi album al mondo. Certo, ci sono anche altri singoli indimenticabili, ma questa raccolta è a dir poco unica nel suo genere.”

The Sun Session, la raccolta del re del rock and roll che Tarantino ama di più

The Sun Session -pubblicata nel 1976- è una raccolta di successi di Elvis Presley e, a quanto pare, è uno dei lavori discografici preferiti di Quentin Tarantino. Secondo il regista del film del 1992 “Le Iene”, inoltre, la voce del re del rock and roll era un qualcosa di unico:

“Amico, cazzo, la sua voce era un qualcosa di sconvolgente, era così fottutamente pura. Chi è cresciuto ascoltando Elvis non può non provare queste sensazioni, ve lo assicuro.”

Gli omaggi del regista statunitense

E, tra l’altro, questa non è nemmeno la prima volta che Quentin Tarantino rende omaggio al leggendario Elvis Presley. In uno dei suoi film- Pulp Fiction per l’esattezza- Mia Wallace, interpretata dalla mica Uma Thurman, dice:

 “… ci sono solo due tipi di persone al mondo: i Beatles e gli Elvis. Ora alle persone dei Beatles possono piacere Elvis ed alla gente di Elvis possono piacere i Beatles, ma a nessuno piacciono entrambi allo stesso modo. Da qualche parte devi fare una scelta. E quella scelta ti dice chi sei. “

Share